Giappone contro Italia-Germania

Non sono i pronostici per i prossimi Mondiali di Calcio del 2014. Parliamo sempre di una sfida ma questa volta sarà all’ultimo pannello solare!



Il Giappone è, naturalmente, un pioniere della tecnologia fotovoltaica. La “Gertalia” è una Nazione fittizia, che è il risultato dell’unione delle due terre che confinano nello scenario europeo, Italia e Germania. Perché confrontare il Giappone con la Gertalia? Per un’analisi pubblicata da EnergyRebellion.org che ci ha colpito particolarmente!

Nonostante non ci sia una forte simpatia tra la Germania e l’Italia, li vediamo uniti nel loro territorio per competere con il Giappone. Giappone e Gertalia hanno una desintà simile, una base industriale diversificata e un Prodotto Interno Lordo affine, nella foto segnalato come GDP.

Entrambi i Paesi consumano una notevole quantità di energia all’anno, anche la produzione di energia idroelettrica è simile ma, quando si parla di produzione da fonti rinnovabili il paragone non regge. La Gertalia è sicuramente più avanti con una produzione di energia solare di gran lunga superiore a quella del Giappone. Eppure solo lo scorso anno, la Germania, l’Italia e il Giappone erano i tre principali paesi nel settore del fotovoltaico. Addirittura, nel 2004, il Giappone era il numero uno, superava di gran lunga la Germania e l’Italia (prese singolarmente).

Il Giappone ha sicuramente molta strada da recuperare. Le previsioni di crescita delle energie rinnovabili nel territorio della Germania-Italia sono piuttosto incerte. Sia il governo italiano che quello tedesco, hanno proposto tagli al settore fotovoltaico. Inizialmente le previsioni di crescita della potenza solare disseminata tra Italia e Germania era di 16,8 GW.

Probabilmente nel futuro più prossimo non si raggiungerà tale cifra ma si potrebbero ancora raggiungere i 10 GW. A parità di Prodotto Interno Lordo il Giappone potrebbe superare ancora una volta le due Nazioni europee.

Pubblicato da Anna De Simone il 25 giugno 2012