Gatto Sphynx: carattere e prezzo

gatto sphynx

Gatto Sphynx, detto simpaticamente Sphynx o più correttamente Canadian Sphynx, si merita a pieno titolo e senza offendersi , il soprannome di “spelacchiatone“. E’ un gatto canadese di quelli senza pelo, come si nota al primo anche distratto sguardo: arriva da oltreoceano ed ha iniziato a delinearsi come razza attorno agli anni settanta. Se la sua più evidente particolarità è quella di essere dotato di un mantello nudo, con al massimo peluria impercettibile, ha anche un singolare carattere che lo rendono perfetto per la vita da appartamento, molto più che alcuni cagnetti delle stesse dimensioni ma meno amichevoli e adattabili.



Gatto Sphynx: origini

I primi esemplari di Gatto Sphynx si chiamavano Nellie e Dick: era il 1902 e siamo in Nuovo Messico, questi due animali sono i superstiti di una stirpe di gatti appartenuti ad indiani di un pueblo locale. Sbucano totalmente nudi fin da piccoli, a loro insaputa, per una mutazione spontanea dovuta al gene recessivo detto “hairless”.

In giro per il mondo ne spuntano altri senza spiegazione né conseguenza alcuna, fino agli anni settanta quando in Canada si inizia ad allevarlo seriamente, partendo da alcuni esemplari di Gatto Sphynx trovati infreddoliti per strada in pieno inverno. Immaginiamoci la scena, e oggi chi è diventato questo simpatico spelacchione. Se la patria resta il Canada, per questa razza, il selezionatore è un olandese (Hugo Hernandez) che nel 1978 si da da fare per rendere ufficiale l’esistenza del Canadian Sphynx, razza con capostipiti Punkie e Paloma.

gatto sphynx

Gatto Sphynx: standard

Il corpo del Gatto Sphynx è praticamente privo di pelo, di media lunghezza, sodo e muscoloso. Se fosse gracile lo si noterebbe subito, invece è robusto e con un ventre bombato. Quanto alla nudità, più sono le “rugosità” della pelle, maggiore è il valore dell’esemplare. I colori del poco pelo che può comparire sono tutti accettati, compreso il tabby (tigrato), il pezzato, il tortie (a tartaruga) e i colour point.

Per il resto la testa appare leggermente più lunga che larga con gli zigomi sono sporgenti, orecchie grandi e larghe sbucano leggermente arrotondate come anche gli occhi. Sempre molto grandi ed espressivi, hanno una forma a limone e possono essere di ogni sfumatura anche se quelli azzurri sono i più ricercati. Passando ai piedi, sono molto strani da vedere, perché hanno dita prominenti, lunghe e sottili e sembra che il Gatto Sphynx cammini sulle uova, la coda è fine e sempre più fine ma può anche apparire stile “coda da leone“, con tanto di ciuffetto peloso all’estremità.

Gatto Sphynx: aspetto

Detto che lo Gatto Sphynx è senza pelo o quasi, la particolarità del suo aspetto non è finita: sempre il mantello ha tre versioni. Quella detta Rubber al tatto sembra gomma, o uno di quei moderni materiale morbido “antiscivolo”, molto più gradevole della tipologia Peach – effetto pesca – morbido ma vellutato. Poi c’è il Gatto Sphynx con pelle denominata Wax: sembra cera, è più soggetta a secrezione grassa e va pulita molto spesso.

gatto sphynx

Gatto Sphynx: carattere

Come già accennato, non so se perché senza pelo, ma il Gatto Sphynx ha un carattere molto anomalo rispetto agli altri suoi colleghi felini anche domestici: è molto allegro e non diffida di nessuno, che sia umano o animale peloso a quattro zampe come lui. Intelligente ma non vanitoso, si mostra sempre molto affettuoso nei confronti del padrone e anche con gli ospiti: chiunque bussi alla porta per il Gatto Sphynx è il benvenuto.

Fa una grande tenerezza, nudo ed entusiasta, accogliente e con tanta voglia di partecipare alla vita di famiglia che non si può non affezionarsi a lui. Anche se l’assenza di mantello suscita perplessità, a me per prima. E’ proprio vero che non bisogna fermarsi alla superficie: questo gatto è uno dei migliori da tenere in appartamento, si sente membro della famiglia a tutti gli effetti e partecipa ad ogni situazione. Manca che contribuisca alle spese di condominio, e poi è il coinquilino ideale.

gatto sphynx

Gatto Sphynx: allevamenti

Essendo un felino molto sano e robusto, l’unico accorgimento che è necessario avere con il Gatto Sphynx è che non soffra il freddo per evidenti motivi. Tenerlo in appartamento, è d’obbligo, e anche in stanze con clima temperato. Inotre per permettergli di mantenere una buona temperatura corporea, va nutrito più spesso con grandi quantità di cibo ad alto contenuto proteico. Un po’ del nostro tempo sarà consacrato alla pulizia della pelle: bastano delle salviette umidificate e in estate assolutamente essenziale la crema solare ad alta protezione. Anche gli occhi sono sensibili a causa della mancanza delle ciglia.

Gatto Sphynx: prezzo

Adatto a chi desidera un compagno di appartamento affettuoso, intelligente e coccolone ma non appiccicoso, il Gatto Sphynx ha un prezzo piuttosto elevato. La spesa minima da affrontare per un esemplare di questa razza è di 1.500 euro, ed è meglio affidarsi ad allevatori certificati e riconosciuti, sia per la sua rarità, sia per la cifra in ballo. Un altra informazione utile prima di affrontare un tale investimento riguarda la fama di gatto anallergico del Gatto Sphynx. E’ vero che non avendo pelo, non causa reazioni allergiche a chi è sensibile al pelo degli animali, ma se ciò che crea problemi è la proteina contenuta nella saliva dei gatti (Fel D1), allora questa razza è da escludere come tutte le altre.

Se vi è piaciuto questo articolo animalesco continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi! 

Articolo correlato che potrebbe interessarti:

Pubblicato da Marta Abbà il 26 luglio 2016