Cimice nera, tutte le info

Cimice nera

Tutte le informazioni sulla cimice nera, dalla cimice nera e bianca (con puntini bianchi) alla cimice nera e rossa. Rimedi per eliminarle e le immagini per l’identificazione.

La cimice nera è l’ultima arrivata nel nostro orto, per la sua provenienza, è nota come cimice asiatica ed è difficile da eliminare. Per il suo aspetto marmorizzato, è descritta anche come cimice marrone.

Si presenta come una cimice nera dai caratteristici puntini bianchi sul margine inferiore del corpo. Questo parassita sta danneggiando molto le coltivazioni nostrane, tanto che ne abbiamo già parlato in uno speciale intitolato Cimice asiatica, rimedi. Continuiamo a parlarti della cimice nera dandoti ulteriori informazioni.

Cimice nera o cimice asiatica

E’ identificata con il nome scientifico di Halyomorpha halys, è una piccola cimice dal temperamento aggressivo e che è stata introdotta per la prima volta, in Europa, nel 2007. In Italia è arrivata intorno al 2012 anche se i diversi avvistamenti riferiscono date diverse.

Nel nostro territorio è presente soprattutto in Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte e in alcune località del Centro-Nord. Se abiti nel meridione, puoi averla vista nel tuo orto: si sta estendendo rapidamente e rappresenta una nuova minaccia per l’orto.

La cimice nera o cimice nera e bianca (per le sue tipiche screziature), in età adulta presenta un corpo che misura dai 12-17 mm. Il suo corpo è di un colore quasi “marmorizzato”, tendenzialmente nero ma spesso è descritta anche come cimice grigia cimice marrone. Il capo è rettangolare e le antenne sono scure con tacche chiare.

Cimice nera nell’orto

Questo insetto è voracissimo: ecco perché è meglio allontanarla dall’orto. Se hai piante ornamentali, potrebbe finirti anche in casa. Con il suo apparato succhiatore svuota velocemente le cellule vegetali provocando serie lesioni alla pianta.

sintomi di un’infestazione da cimici nere sono vari e dipendono dall’entità della stessa infestazione. Da piccole alterazioni della superficie fogliare a più serie rotture, spaccature, ingiallimenti delle foglie, deperimento vegetativo fino anche a colpire i frutti dove sono visibili alterazioni della superficie.

Questo parassita asiatico colpisce molte specie vegetali, compresi gli alberi da frutto e le coltivazioni in pieno campo (come soia, mais, campi di girasole…), attacca molte specie orticole comuni come il pomodoro, il peperone e i legumi.

Con il nostro clima, per fortuna, riesce a eseguire un ciclo riproduttivo all’anno. Nel paese di origine compie dalle 4 alle 6 generazioni. Il vero problema è che essendo una “specie aliena” sul nostro territorio non vi sono abbastanza predatori naturali in grado di decimarla. Gli uccelli insettivori in grado di predarla, sono scoraggiati dall’avvicinarsi ai campi agricoli a causa dell’inquinamento e dell’uso massiccio di pesticidi.

Nel nostro orto, la cimice nera è più attiva tra luglio a settembre.

Cimice nera in casa

Se è molto comune vederla nell’orto nelle stagioni più calde, quando le temperature iniziano a irrigidirsi, la cimice nera può cercare riparo nella tua abitazione. La cimice nera in casa non deve farti allarmare: questa pianta è nociva per l’orto ma non attacca l’uomo. Certo, non è piacevole avere parassiti delle piante in casa, tuttavia, diviene facile allontanarla anche meccanicamente.

Come eliminare la cimice nera

Le colonie di cimici nere possono raggiungere densità importanti. Ogni singola colonia può dare vita a grosse invasioni difficili da gestire nell’orto. A causa di questa caratteristica, la cimice asiatica è considerata una potenziale minaccia all’agricoltura nostrana.

Ogni colonia è composta da decine e decine di individui e, in condizioni favorevoli, le infestazioni possono raggiungere anche numeri molto più imponenti.

Per il trattamento della cimice nera è prevista la lotta chimica con pesticidi ad hoc. Come sempre, appoggiamo l’impiego di rimedi naturali come l’uso di una soluzione liquida data da acqua e sapone di Marsiglia naturale. Prepara una soluzione acquosa molto concentrata da irrorare sulle piante infestate. Dopo 30 minuti di azione, irrora acqua per risciacquare.

Ti ricordo che come qualsiasi trattamento a base acquosa, anche questo va fatto lontano dalle ore calde: esegui il trattamento al mattino presto o nelle ore serali.

Tra gli altri rimedi chimici naturali che puoi usare contro la cimice asiatica, figura l’olio di neem che ha un’intensa azione antiparassitaria, molto utile nell’orto. L’olio di neem è molto usato in agricoltura.

Se compri olio di neem puro, ricorda che prima dell’uso va diluito in acqua. Dove comprare l’olio di neem? Presso consorzi agrari o sfruttando la compravendita online, per le varie proposte e per conoscere il prezzo e le opinioni degli agricoltori sull’olio di neem, leggi le recensioni degli utenti a “questa pagina Amazon”.

Nelle immagini in alto, è mostrato come può apparire il colore della cimice nera (o cimice marrone) nelle diverse condizioni di luce. A destra, il corpo sembra più nero-grigio, la cimice è in una casa poco illuminata. A sinistra, si può descrivere come cimice marrone perché posta in pieno sole e il corpo marmorizzato riflette colori più caldi.

Cimice rossa e nera

Nel nostro Paese sono molto più diffuse le cimici di colore verde oppure le cimici nere con macchie rosse. Per l’identificazione di queste specie (immagini, descrizioni e rimedi per eliminare la cimice rosso nera) ti rimando all’articolo dedicato: cimice rossa e nera.

Pubblicato da Anna De Simone il 7 settembre 2018