Gatto Kurilian Bobtail

Gatto Kurilian Bobtail

Originario delle Isole Kurili, situate in Russia, il Gatto Kurilian Bobtail è molto raro e decisamente poco noto ai più, soprattutto se non si bazzica nel suo Paese. E’ un animale molto bello, chi sa della sua esistenza o ne vede una fotografia, sicuramente lo apprezza per il suo mantello ma ha anche altre caratteristiche interessanti. Vale la pena di conoscerlo anche se magari non lo si potrà mai vedere di persona. Chissà.



Gatto Kurilian Bobtail: caratteristiche

Forte e muscoloso, il Kurilian Bobtail è un felino di stazza medio grande anche se ha un fisico atletico e per nulla appesantito. Le sue zampe sono potenti, quelle posteriori sono più lunghe di quelle anteriori e questo fa sì che il dorso risulti leggermente inclinato in avanti. Particolare è anche l’andatura di questo gatto che sembra titubante o timido: mette una zampa davanti all’altra con fare circospetto come se non dovesse essere scoperto. Segue questo ritmo anche la coda, corta e sempre posta a lato nei momenti di riposo, ma si raddrizza quando il gatto è in movimento.

La testa del Kurilian Bobtail ha dimensioni proporzionate rispetto al corpo. Ha una forma allungata che ricorda quella di un triangolo ma non è aguzza e affilata perché le guance sono piene e rendono l’espressione più simpatica e accomodante. Le orecchie sono poste in alto, sul cranio, e sono molto pelose e soffici, gli occhi sono grandi e a mandorla, lo sguardo è vivace e intelligente.

Il pelo è uno dei tratti caratteristici della razza, sia che sia corto o semi-lungo. Nel secondo caso al variare della zona del corpo la lunghezza varia, è maggiore lungo sulla gorgiera, sulla pancia e sui fianchi ma è sempre molto morbido e con poco sotto-pelo. Anche la coda, come le orecchie, è molto pelosa e munita di un bel pom-pon.

Per quanto riguarda il colore del mantello del Gatto Kurilian Bobtail, ci sono quelli tradizionali: il nero, il rosso e squama di tartaruga. Possiamo trovare anche delle tinte “derivate”, molto interessanti: blue, cream e blue tortie con o senza macchie bianche anche nelle varietà silver e smoke, a loro volta riconosciute in tutti i colori. Tutti questi colori possono essere tabby (con aguti) o self (senza aguti). Tante sono quindi le sfumature possibili, ma ce ne sono anche di non ammesse dallo standard di razza tra cui: chocolate, cinnamon, fawn, lavanda e la variante colorpoint.

Gatto Kurilian Bobtail: origini

Il Kurilian Bobtail si può trovare quasi solamente sulle isole Kurili ma si pensa che discenda da alcuni esemplari di Bobtail Giapponese anche perché le Isole Kurili appartenevano al Giappone fino ad un paio di secoli fa. Si pensa che alcuni gatti di razza Bobtail siano stati portati sulle isole e lì siano rimasti per lungo tempo dando vita ad una razza con delle caratteristiche proprie. Essendo piuttosto difficili da raggiungere, queste isole hanno protetto la razza conservandone l’unicità. Rispetto ai Bobtail Giapponesi, i Kurilian Bobtail sono più robusti e pesanti. Oggi questa razza è poco nota fuori della Russia e vive quasi solo sulle isole, allo stato selvatico oppure in un contesto domestico.

Gatto Kurilian Bobtail: carattere

Pur vivendo un po’ isolati, questi gatti sfoggiano un gran bel carattere incredibilmente socievole e aperto. Amano la vita domestica e la compagnia dell’uomo con cui convivono volentieri ma rispettando i reciproci spazi. Amano le coccole e sanno stare con altri animali domestici senza litigare, anche se si tratta di cani.

Gatto Kurilian Bobtail

Gatto Kurilian Bobtail: allevamento

Gli allevamenti di questa razza sono quasi impossibili da trovare per ovvi motivi. Se abbiamo la fortuna di trovare un esemplare di poterlo accudire, stiamo molto attenti al pelo, non tanto per l’animale quanto per voi stessi. Mi spiego meglio: il mantello del Kurilian Bobtail in sé non ha bisogno di troppe cure, a guardarlo si può temere il peggio invece basta spazzolarlo una volta alla settimana con una spazzola di setole, o un pettine a denti larghi, per rimuovere il pelo morto. Il problema per il suo padrone è la muta che avviene in primavera e, anche se non dura molto, è particolarmente intensa. Ciò significa che il gatto perde molto pelo, deve essere curato di più e anche l’ambiente in cui vive perché si riempirà di soffici ciuffetti.

Per il resto questo gatto non necessita di cure particolari: teniamo pulite le orecchie con un prodotto specifico per la pulizia delle orecchie dei gatti, accorciamo le punte delle unghie con apposite forbicine ma senza esagerare con la frequenza.

Gatto Bobtail Giapponese

Questo gatto da cui deriva la razza russa appena descritta ha una storia importante alle spalle. Un tempo era spesso ritratto nei disegni sacri e possiamo trovarlo in molte rappresentazioni nel tempio Gotokuji, nei pressi di Tokyo. Ancora oggi nel suo paese di origine viene utilizzato come portafortuna, la sua immagine compare sulle cartoline e vengono vendute statuette con le sue sembianze, i maneki neko, con una delle zampe anteriori alzata.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebook e Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 13 Maggio 2019