Fungo ganoderma, tutte le info

fungo ganoderma

Fungo ganoderma: opinioni, cos’è, quali benefici apporta e tutte le informazioni utili sull’uso del ganoderma lucidum.

Ganoderma, che cos’è

Il ganoderma è un fungo coriaceo, molto ricco di tannini e dalla consistenza legnosa. Per le sue caratteristiche, questo fungo non è commestibile.

Cresce su legno in decomposizione, soprattutto su quercia o castagno.

Il Ganoderma lucidum è un fugo da sempre apprezzato in Cina per le sue proprietà officinali. Stando alla medicina tradizionale cinese, il fugo ganoderma sarebbe in grado di regolare il colesterolo, la glicemia e di agire positivamente circolazione sanguigna e l’aritmia cardiaca.

In Cina e in Giappone, il fungo ganoderma è impiegato fin dall’antichità: per l’utilizzo, il fungo viene prima essiccato al sole e poi ridotto in polvere. Il Ganoderma lucidum è usato per la preparazione di decotti, unguenti, liquori oppure trasformato in compresse.

In Giappone, il ganoderma lucidum è conosciuto con il nome di Reishi e se ne usa esclusivamente il corpo fruttifero per la maggiore concentrazione di principi attivi.

Fungo ganoderma, funziona davvero?

Il Ganoderma lucidum, da qualche tempo, è balzato all’attenzione dei nuovi media e sui social network e nei forum non mancano discussioni accese sulla sua utilità con opinioni molto contrastanti.

Diciamolo subito, il ganoderma non è un fungo miracoloso, non vi farà dimagrire nel giro di pochi giorni…. ma di certo annovera interessanti proprietà benefiche. Scopriamole insieme.

Fungo ganoderma, proprietà

Il Ganoderma lucidum, così come altri due funghi popolari (Shitake e Maitake, con i rispettivi nomi botanici Lentinula edodes e Grifola frondosa), può vantare proprietà antivirali, antiossidanti e immunostimolanti.

Test eseguiti in vitro*, hanno visto che i triterpeni fungini di tipo anti-infiammatorio e di tipo cito-tossico, possono avere un effetto inibente sulla proliferazione delle cellule tumorali.

Il fungo ganoderma fa dimagrire?

Il fungo ganoderma conta oltre 200 differenti principi attivi, tra quelli attualmente individuate e dall’effetto comprovato, segnaliamo i beta-glucani che costituiscono il 60% della parete delle cellule dei funghi. Il fungo ganoderma può essere utile nella perdita di peso perché i beta-glucani aumentano il senso di sazietà e migliorano la composizione della flora batterica presente nel nostro intestino. Stando alla medicina tradizionale cinese, sono i beta glucani a migliorare i livelli di glucosio e di trigliceridi nel sangue. Se cercate rimedi naturali per dimagrire data uno sguardo alla nostra guida su come usare il cumino.

Altri principi attivi di notevole interesse, contenuti nel ganoderma, sono i triterpeni; questi composti sono in grado di ridurre le reazioni allergiche limitando la produzione di istamina. Tra le proprietà dei triterpeni, citiamo la capacità di migliorare il metabolismo cellulare e favorire la funzionalità epatica.

Migliora le difese immunitarie

Al fungo ganoderma sono state attribuite proprietà immunostimolanti oltre che antiallergiche. Secondo la medicina tradizionale cinese, i preparati a base di ganoderma lucidum sarebbero in grado di svolgere un’attività benefica sulle mucose respiratorie infiammate e una certa capacità nella regolazione della pressione sanguigna e battito cardiaco.

Fungo ganoderma, dove comprarlo

Chi è interessato alle proprietà del ganoderma, può assumerlo in forma di compresse. Prima dell’uso vi consigliamo di leggere le modalità di assunzione e i dosaggi riportati sull’etichetta della confenzione.

Tra i vari prodotti presenti sul mercato vi segnaliamo il Ganoderma lucidum Reishi Ling-Zhi, proposto su Amazon al prezzo di 19,80 euro. Vi abbiamo segnalato questo prodotto perché costituito, per il 100% da ganoderma lucidum essiccato e polverizzato, senza l’aggiunta di altri ingredienti. Come nella tradizione giapponese, anche per la preparazione delle compresse segnalate è stato impiegato esclusivamente il corpo fruttifero.

Link Utili: Reishi Ling Zhi – barattolo da 120 capsule
Prezzo: 19,80 euro con spese di spedizione gratuite.

* I risultati dei test condotti in laboratorio sono stati pubblicati da: Thyagarajan A, Jedinak A, Nguyen H, Terry C, Baldridge LA, Jiang J, Sliva D.. Lo studio intitolato “Triterpenes from Ganoderma Lucidum induce autophagy in colon cancer through the inhibition of p38 mitogen-activated kinase (p38 MAPK)”, è stato pubblicato sul volume 62, numero 5, del Nutr Cancer, nel 2010. La ricerca è presente dalla pagina 630 alla pagina 640.

Pubblicato da Anna De Simone il 30 ottobre 2016