Fresatura del legno, consigli utili

fresatura del legno

Fresatura del legno: come fresare il legno, la fresatrice migliore da usare e consigli pratici per le lavorazioni del legno.

La fresatrice è uno strumento importate che non può mancare tra gli attrezzi di chi ama lavorare il legno.

Che significa fresare il legno? 
Con la fresatura gli spigoli vivi del legno possono essere smussati o addirittura trasformati in bordature di vario genere. Grazie alla fresatura del legno si possono ottenere ribassi, incisioni geometriche, decorazioni a mano libera, scanalature…. Insomma, una fresatrice è il top se ti piace fare lavoretti creativi con il legno.

In commercio è possibile trovare fresatrici a mano libera, fresatrici orizzontali o fresatrice verticale. Quelle a mano libera sono più economiche mentre la fresatrice da banco è generalmente impiegata per uso professionale.

Altri articoli che potrebbero interessarti dedicati alla lavorazione fai da te del legno:

Come usare la fresatrice

La fresatrice verticale ti consente di creare bordature, mondature e scanalature di qualsiasi tipo. Grazie alla fresatrice è possibile creare dei veri e propri disegni sul legno.

La fresatrice si usa in modo diverso sia in base al tipo (a mano libera o da banco) sia in base al tipo di lavoro che intendi ottenere. Per completezza, vi spieghiamo come usare la fresatrice per i lavori di fresature del legno più diffusi: scanalatura, sagomazione dei bordi e decorazioni geometriche.

Fresatura del legno: scanalatura

La scanalatura sulla superficie del legno è una decorazione molto diffusa. Quando la scanalatura non si spinge oltre i 10 – 15 cm dal bordo di un piano, ti conviene impiegare una guida parallela; la guida parallela è un accessorio che si fissa alla suola della fresa e che consente al pezzo di legno da lavorare di scorrere in modo perfettamente parallelo alla fresa.

Mettendo in funzione la fresatrice, grazie alla guida, è possibile eseguire una passata perfettamente diritta realizzando una scanalatura del legno, impeccabile.

Fresare il legno per sagomare i bordi

Le fresatrici dispongono di un meccanismo apposito per sagomare i bordi del legno. La modanatura e sagomatura dei bordi delle tavole di legno si esegue facilmente con il tasto copiatore. Tale meccanismo sfrutta una piccola ruota che si monta sulla guida laterale e fa scorrere la fresa lungo il bordo del legno mantenendo sempre l’utensile in rotazione e a contatto con il bordo da lavorare.

La fresatrice per decorare il legno

Come premesso, la fresatrice può essere impiegata per ritagliare disegni dal legno! E’ possibile eseguire decorazioni geometriche o a mano libera.

Per le decorazioni geometriche, si monta sulla fresa un braccio estendibile che è dotato di una punta alla sua estremità esterna. Grazie al braccio estensibile e alla sua punta, si possono creare archi di cerchio di varia estensione, tratti rettilinei ma anche fresature circolari di vario diametro.  Per le figure geometriche è molto facile l’azione, ti basterà prendere le dovute misure e aggiustare il tiro con il braccio della fresa.

Le decorazioni a mano libera possono dare vita a disegni di vario tipo sulla superficie di pannelli di legno. Quindi potrai creare non solo figure geometriche o squadrate, sarà possibile ottenere, con i pannelli di legno, disegni diversi. Questo lavoro è più macchinoso perché necessita di una buona manualità. Per esercitarti al meglio nella decorazione del legno a mano libera, è possibile dotare la fresatrice di un albero flessibile.

Quale fresatrice comprare?
Dipende tutto dal tuo budget. Se vuoi risparmiare e ottenere un buon prodotto, puoi puntare al modello BT – BJ 900 di Einhell proposto su Amazon al prezzo di 71,50 euro (con spedizione gratuita). Questa fresatrice è perfetta per chi si ritrova a lavorare il legno per le prime volte. Riesce a offrire fresatura del legno fino a 18 cm e su struttura regolabile in 3 posizioni. La fresatrice segnalata è dotata di una guida multifunzione che consente una maggiore praticità d’impiego. La fresa è regolabile fino a un’altezza di 6 cm e un’inclinazione di 180 °, così da garantire una massima versatilità dei lavori di fresatura del legno.

Pubblicato da Anna De Simone il 21 settembre 2016