Formaggio con le pere

Formaggio e pere

Formaggio con le pere: dal proverbio agli abbinamenti e ricette possibili. Dal miele ai formaggi più indicati da gustare al naturale o dopo un passaggio nel forno.



Formaggio con le pere, proverbio

L’antico proverbio recita:

Al contadino non far sapere quanto è buoni il formaggio con le pere.

Questo proverbio è diffuso in molte regioni d’Italia con qualche piccola variante (quanto è buono / come è buono) e peculiarità dialettali (formaggio / cacio)

Al contadino non far sapere come è buono il cacio con le pere.

Cosa significa questo proverbio? L’abbinamento formaggio e pere, nel Medioevo, era molto diffuso nelle classi sociali alte. Divenne una preparazione da riservare ai nobili e così nacque il proverbio riportato in alto. Questo proverbio ha radici così antiche da essere caratterizzato da uno storia tutta sua tanto che è stato scritto un libro al riguardo. Per tutte le informazioni sul significato del proverbio e sulla sua diffusione, potete leggere l’estratto gratuito o acquistare il libro “La storia di un proverbio“.

Il libro è disponibile sia in formato digitale, a 6,49 euro, sia in forma cartacea al costo di 10,40 euro con spese di spedizione gratuite.

Quale formaggio abbinare con le pere

L’abbinamento tra formaggio e pere risale al primo medioevo e divenne più popolare nel 1586, quando fu un medico ad appoggiarne il consumo.

Sono molti i formaggi da abbinare con le pere, questi possono essere serviti sia in antipasti freddi che caldi (formaggio con le pere al forno).

Un buon antipasto consiste nel servire pere della varietà Abate con la Robiola di Roccaverano e qualche fiocco di ricotta.

Come fare? Sbucciate le pere e tagliatele a fette rotonde, spesse circa 1 cm. Mescolate il formaggio Roccaverano con un cucchiaio di ricotta e trasferite il composto in una sacca da pasticcere. Con un beccuccio rigato, ricoprite ogni singola fetta di pera. Per decorare, potete aggiungere dei pistacchi tritati e tostati e un filo di miele. In alternativa ai pistacchi potete aggiungere delle noci con miele (formaggio, pere e noci).

Non solo la robiola di Roccaverano, altri formaggi da abbinare alle pere sono:

  • Pepato siciliano
  • Taleggio
  • Camembert
  • Pecorino
  • Asiago
  • Montasio
  • Gorgonzola
  • Edam
  • Guoda
  • Provolone
  • Caciotta di capra
  • Emmenthal

In realtà non bisognerebbe interrogarsi solo su quale formaggio abbinare alle pere ma anche circa la varietà di pere da usare per la preparazione di questo antipasto. Per l’antipasto freddo consigliamo pere Abate, per la versione del formaggio con le pere al forno sono più indicate le pere della varietà Decana.

Spiedini di pere e formaggio

Come antipasto, potete intervallare anche delle fette di pere con diversi tipi di formaggio da inserire su spiedini di legno.

In qualsiasi caso, potete arricchire l’antipasto con un filo di miele. Il miele, infatti, si presta sempre bene con formaggi freschi o stagionati.

Formaggio con le pere al forno

Come preparare questo semplice e gustoso antipasto? Ecco la ricetta! Cosa vi serve? Pane casareccio, pere, formaggio Tuma dla paja. Per servire: rucola, miele e noci.

Lavate le pere Decana senza sbucciarle, eliminate il torsolo, tagliatele a metà per lungo e poi a fettine trasversali. Alla fine, per ogni pera Decana, dovrete ottenere 8 fettine o “spicchi”.

Prendete del pane casareccio a fette. Su ogni fetta, disponete alcune fette di pere e un tocchetto di formaggio Tuma dla paja.

Disponete il tutto su una teglia foderata con carta da forno. Infornate già con la camera di cottura a 180°C. Continuate la cottura fin quando il formaggio non si sarà completamente fuso e il pane tostato.

Per servire, preparate un letto di rucola, disponete le fette di pane sopra e decorate con miele (possibilmente di castagno) e noci.

Pubblicato da Anna De Simone il 25 settembre 2017