La filiera sostenibile di illycaffè

La filiera del caffè

Dietro un caffè eccellente c'è una filiera sostenibile

Dietro ogni tazzina di caffè c’è una lunga catena di processi aziendali che va dalla produzione alla distribuzione del prodotto, e un gran numero di persone che questi processi li governano. Un caffè eccellente si ottiene solo se si presta attenzione a tutta la filiera, sin dall’inizio della catena di produzione.

Questo approccio olistico basato su sostenibilità, etica e qualità ha consentito all’italiana illycaffè di essere la prima azienda al mondo a ottenere la Responsible Supply Chain Process Certification rilasciata dalla fondazione indipendente Det Norske Veritas che si occupa di salvaguardia della vita e dell’ambiente.

Supply Chain Process Responsible Certification attesta la capacità di una struttura aziendale di porre in atto un approccio sostenibile nei processi e nelle relazioni con i propri stakeholder lungo tutta la filiera produttiva, assegnando un ruolo cruciale alla qualità e alla creazione di valore.

L’approccio di illycaffè alla sostenibilità poggia su tre pilastri fondamentali: 1. selezionare e lavorare direttamente con i migliori produttori di arabica; 2. trasferire loro la conoscenza, formandoli a una produzione di qualità nel rispetto dell’ambiente; 3. ricompensarli per la qualità prodotta, garantendo loro, sempre e comunque un guadagno, in modo tale da rendere sostenibile la produzione.

Qualità e sostenibilità sono per illycaffè un binomio inscindibile. Un prodotto eccellente per essere tale non può che essere sostenibile, nella sua triplice accezione: economica sociale e ambientale”, ha affermato Anna Adriani, Corporate Responsibility Director di illycaffè. “In quest’ottica – ha aggiunto – la Responsible Supply Chain Process Certification segna il passaggio dalla certificazione della supply chain di un’organizzazione alla certificazione della capacità della stessa di pervenire alla creazione di valore a beneficio di tutte le parti in causa”.

 

 

Pubblicato da Michele Ciceri il 7 agosto 2012