Fiat eco:Drive anche dal BlackBerry

Fiat eco:Drive

Anche dal BlackBerry l'App di eco-driving

Guidare in modo smart, intelligente ed ecosostenibile, risparmiando soldi, carburante e riducendo le emissioni. Ora anche i proprietari di BlackBerry potranno contare sull’aiuto dell’app eco:Drive di Fiat, pensata per tutti coloro che vogliono dare un taglio alle spese e una mano all’ambiente.

Grazie all’app eco:Drive, infatti, basta collegare il proprio BlackBerry alla porta USB di un’auto Fiat dotata di Blue&Me, per analizzare il proprio stile di guida e scoprire in un istante quanto è efficiente la propria guida. L’app raccoglie informazioni su velocità, cambi marcia, accelerazioni e decelerazioni e le elabora, visualizzando sullo schermo del proprio smartphone grafici che aiutano a capire immediatamente quanto è possibile risparmiare in termini di soldi ed emissioni di CO.

Uno studio di Fiat ha dimostrato che, seguendo alcuni semplici consigli di eco-Driving per correggere il proprio stile di guida è possibile risparmiare fino al 16% di carburante e ridurre significativamente le emissioni di CO₂, senza ridurre la velocità media o la distanza percorsa.

Fiat ha inventato e sviluppato eco:Drive, soluzione di semplice utilizzo e soprattutto a costo zero, per supportare il guidatore nel migliorare il comportamento alla guida e ottimizzare quindi consumi ed emissioni del veicolo. Infatti, la tecnologia eco:Drive è la prima e unica capace di fornire al guidatore dei consigli personalizzati in base allo stile di guida. 

Analizzando i risultati ottenuti dai migliori eco:Driver, si è scoperto che l’applicazione permette di ottenere, in trenta giorni, senza investimenti e senza fatica, un risparmio fino al 16% di carburante, CO2 e denaro. Ciò significa che ognuno degli eco-driver più bravi può risparmiare nell’arco del ciclo di vita della sua auto quasi 3 tonnellate di CO2 e circa 1.900 euro.

L’applicazione è disponibile gratuitamente su BlackBerry App World, basta scaricarla e collegarla alla propria automobile Fiat per iniziare subito a risparmiare, migliorando il proprio stile di guida a costo zero e nel pieno rispetto dell’ambiente.

 

 

Pubblicato da Michele Ciceri il 5 luglio 2012