Fagiolini al pomodoro, ricetta gustosa e leggera

fagiolini al pomodoro

I fagiolini, ricchi di enzimi e fibre, costituiscono un ottimo e fresco alimento a bassissimo contenuto calorico. Con i fagiolini possiamo preparare tante ricette, possono prestarsi a saporiti contorni o piatti unici, come per esempio i fagiolini al pomodoro. Si tratta di una ricetta semplice che si prepara in pochi minuti. Di seguito troverete la ricetta fagioli al pomodoro, un piatto scarsamente calorico (1 porzione kcal 80) ma ricco di sapore e di sostanze che rallentano l’invecchiamento e difendono da numerose malattie. Il licopene del pomodoro è ottimo per il cuore e le arterie e i fagiolini apportano buone quantità di fibre che regolarizzano l’intestino. Ovviamente si raccomanda l’acquisto degli ortaggi di provenienza biologica se non possedete un proprio orto.

Fagiolini al pomodoro, ingredienti per 4 persone
800 grammi di fagiolini
1 cipolla
6 pomodori maturi e sodi
1 cucchiaio d’ olio d’oliva extravergine
Basilico, peperoncino e sale q.b.

Fagiolini al pomodoro, la preparaione

  1. Tritate la cipolla poi lavate per bene i pomodori, privateli della pelle e spezzettateli in una terrina
  2. Versate in una pentola la cipolla tritata con un filo di olio e lasciate rosolare per un paio di minuti, girando ogni tanto
  3. Aggiungete i pomodori e lasciate cuocere per altri due minuti poi aggiungete i fagiolini
  4. Lasciate insaporire per qualche minuto mescolando
  5. Dopo un paio di minuti aggiungete un bicchiere di acqua e portate a cottura: ci vorranno circa 30 minuti
  6. Qualche minuto prima di togliere i fagiolini dal fuoco, unite il basilico
  7. Prima di servire a tavola spolverizzate con una presa di peperoncino e mescolate per bene
  8. Servite con qualche fetta di pane integrale

Fagiolini al pomodoro, consigli prima della cottura

  • Se avete problemi di sovrappeso, potete aumentare le dosi dei fagiolini e dimezzare quelle del pane. Otterrete un elevato effetto saziante e risparmierete fino a 160 kcal
  • Al momento dell’acquisto, controllate che i fagiolini non presentino macchie di muffa, che siano duri e si spezzino di netto
  • Se coltivate i fagiolini, spuntateli solamente quando si è deciso di cucinarli, altrimenti potrebbero ammuffire o deperire più velocemente
  • Evitate di mangiare i fagiolini crudi, contengono un enzima che disturba la digestione. Esso viene annullato dalla fase di cottura del fagiolino.

Pubblicato da Anna De Simone il 14 luglio 2013