Punti patente, istruzioni per saldo e recupero

punti della patente

Il sistema della patente a punti è stato introdotto nel 2003 quando ai possessori di licenza di guida è stato assegnato un saldo di 20 punti. Nel corso del tempo questi 20 punti hanno potuto subire delle variazioni: aumentare, in caso di un automobilista virtuoso o diminuire, nel caso di un automobilista indisciplinato che è stato pizzicato a violare il codice della strada.

Come controllare i punti della patente
Chi vuole controllare il saldo punti patente ha a disposizione tre metodi:
-chiamare il numero dedicato 848 782 782, attivo 7 giorni su 7 e 24/24h. La chiamata non è gratuita e l’utente dovrà seguire le istruzioni richieste dalla voce automatica, inserire il numero della propria licenza di guida e attendere il responso.

-accedere al portale dell’automobilista, registrarsi e accedere all’area del saldo punti patente. Le informazioni sono in tempo reale e il servizio è gratuito. www.ilportaledellautomobilista.it

-scaricare una delle App per Smartphone come l’applicazione dedicata iPatente, disponibile per iPhone OS e sistema operativo Android. Anche in questo caso, per sapere i punti patente residui, si dovrà effettuare la registrazione al Portale dell’Automobilista perché l’Applicazione vi chiederà user e password di tale servizio per la visualizzazione dei dati.

Come recuperare i punti della patente 
Gli automobilisti più indisciplinati potrebbero arrivare ad avere la necessità di seguire un corso per il recupero dei punti decurtati. Le autoscuole autorizzate organizzano corsi per il recupero dei punti, i corsi hanno frequenza obbligatoria e/o prevedono un esame finale sia teorico che pratico. Con un corso è possibile recuperare fino a 6 punti patente. Il massimo dei punti patente sale a 9 per gli automobilisti in possesso di una patente professionale.

Per riguadagnare i punti patente, l’automobilista deve essere stato pizzicato in almeno una contravvenzione che ha visto la perdita di più di 5 punti e che, nell’arco di 12 mesi, ha subito due decurtazioni di almeno 5 punti ciascuna. Per gli automobilisti più virtuosi, riguadagnare i punti patente è più semplice e soprattutto meno oneroso: è previsto l’accredito di un punto all’anno per 3 anni, successivamente si aggiungono 2 punti all’anno per ogni anno senza infrazioni fino a raggiungere un massimo di 10 punti e un saldo punti patente massimo di 30.

Cosa succede se finiscono/terminano i punti patente? 
La patente, al termine dei punti, sarà automaticamente sospesa.

Pubblicato da Anna De Simone il 14 luglio 2013