Expo 2015 rilancia l’industra turistica italiana

Cosa significa per l’industria turistica italiana ospitare Expo 2015? A spiegarlo è Riccardo Strano, dell’Agenzia Nazionale del Turismo (ENIT Italia), con un’intervista riportata sull’ITB Berlin News.

L’ENIT promuove l’immagine unitaria dell’offerta turistica nazionale favorendo l’incoming dall’estero. L’ENIT ha molte sedi all’estero, in Asia, nelle Americhe, in Oceania e in Europa, con l’Expo 2015 il turismo italiano acquisterà un valore aggiunto e questo non passerà di certo in secondo piano nelle campagne promozionali ENIT. A sentire Riccardo Strano, l’Expo 2015 è un’occasione d’oro per promuovere il turismo italiano nel mondo, non solo Milano ma i visitatori saranno interessati all’intero stivalo.

Quando si parla di Expo 2015 le stime riferiscono di oltre 20 milioni di visitatori, una grande opportunità per la promozione delle regioni e province italiane, così come per l’industria turistica globale che lancerà un focus sullo “stile di vita italiano”: l’enogastronomia, la buona cultura, siti di interesse storico-artistico, territorio, tradizione, innovazione, strutture ricettive… tutti fattori che rendono un viaggio in Italia un’esperienza unica e indimenticabile.

Ad affiancare il sito di Expo 2015 c’è la forza dell’intera zona geografica, in primis con le residenze storiche, ville e palazzi monumentali che caratterizzano la regione Lombardia, per non parlare dei gioielli architettonici tra cui la residenza di campagna seicentesca Villa Burba, i laghi locali come quello di Como, il Lugano e il Maggiore, conosciuti a livello internazionale come attrazioni culturali e naturali, questi e altri siti saranno integrati nella campagna di Expo 2015 attraverso una serie di eventi collaterali.

L’Expo 2015 si svolgerà a Milano, nella “capitale della moda e del design d’Italia“, il capoluogo lombardo è già stato protagonista di un’Esposizione Universale, quella del 1906. Così, dopo circa 100 anni l’Expo ritorna in Italia e ritorna a Milano. Il sito di Expo occupa una superficie di 1,5 milioni di metri quadrati, è facilmente raggiungibile da tutti gli aeroporti della regione.

 

Pubblicato da Anna De Simone il 18 aprile 2013