Eurobirdwatch 2013, in tutte le riserve Lipu d’Italia

eurobirdwatch 2013

Caricate le batterie della macchina fotografica, preparate teleobiettivi, binocoli e cannocchiali, il 5 e il 6 ottobre si pratica birdwatching con Bird Life Italia e Lipu. L’evento si chiama Eurobirdwatching e coinvolge 33 Paesi europei aderenti a BirdLife International.

Nel nostro Paese l’evento è patrocinato dal ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare e di Federparchi. L’evento si svolgerà nelle oasi e riserve Lipu e in altre aree importanti in Italia per il birdwatching, quali aree protette, zone umide, aree collinari e montane. In Italia saranno oltre 40 le sedi che apriranno le loro porte per consentire l’osservazione di uccelli selvatici.

Il periodo è favorevole: sono milioni gli uccelli migratori che stanno viaggiando in queste settimane sui cieli d’Italia. L’Eurobirdwatch 2013, che vanta il patrocinio del ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare e di Federparchi, avrà il suo evento clou alla Riserva naturale Torrile e Trecasali, in provincia di Parma, gioiello naturalistico che festeggia quest’anno i 25 anni dall’inaugurazione. Nella Riserva, fino a oggi, sono state osservate oltre 300 specie di uccelli e 2mila specie di animale.

Se presso la Riserva naturale Torrile e Trecasali si festeggerà il 25° anniversario dall’apertura, nelle altre 40 località d’Italia si praticherà birdwatching, si terranno visite guidate, mostre e laboratori.

L’Eurobirdwatch è evento ideale per vivere e conoscere la natura – dichiara Fulvio Mamone Capria, presidente Lipu – ma anche per conoscere le minacce che incombono sugli uccelli migratori, dal consumo di suolo ai cambiamenti climatici, che colpiscono le aree di nidificazione degli uccelli così come quelle di sosta utilizzate durante la migrazione. Il nostro auspicio è quello di sensibilizzare giovani e adulti al rispetto della natura e al principio della sostenibilità ambientale delle attività umanePer questo – conclude il presidente Lipu – rivolgiamo un appello allo Stato, alle Regioni e ai cittadini: proteggiamo di più gli uccelli migratori, accogliamoli meglio”.

L’unica grossa pecca dell’Eurobirdwatch in Italia è che non tutte le Regioni sono state coinvolte. Peccato per la Campania che manca all’appello nell’elenco ufficiale degli Eventi proposto dal portale lipu.it

Pubblicato da Anna De Simone il 30 settembre 2013