La Cina quadruplica la sua Potenza Solare

La Cina sta progettando di quadruplicare i suoi dati raggiungendo una capacità di 21 GW di energia solare. La meta è fissata per il 2015 anche se la Cina non è del tutto nuova a questi salti: il Paese ha raddoppiato il suo obiettivo portandolo prima a 10 GW e poi a 15 GW nel mese di dicembre, oggi, con l’inizio dell’estate 2012 la Cina parla di impianti solari a concentrazione termoelettrica oltre al classico fotovoltaico.

L’industria manufattoriera cinese è tra le più grandi al mondo per la produzione di pannelli fotovoltaici, è granzie a esse se i costi dei pannelli solari sono diventati via via sempre più accessibili. Da un lato la concorrenza spietata cinese rischiava di uccidere il mercato ma dall’altro ha potuto dare una grossa spinta.

Con il suo nuovo obiettivo, la Cina non sarà solo un paese “manufatturiero” ma anche protagonista nella produzione di energia solare. L’annuncio ufficiale sarà fatto a breve, per ora i progetti mirano a una capacità solare di 21 GW ma di questo passo, non dovremmo meravigliarci se la Cina raggiungerà addirittura i 30 GW entro il 2015. Inoltre la Cina ha offerto assistenza finanziaria per i progetti che rientranno nel programma “Golden Sun“.

Per fare un punto sulla situazione, possiamo affermare che alla fine del 2011 sono stati 5 i Paesi che hanno totalizzato una maggiore capacità installata nel fotovoltaico:

  • Germania – 24,7 GW
  • Italia – 12,8 GW
  • Giappone – 4,9 GW
  • Spagna – 4,4 GW
  • USA – 4,4 GW
  • La Cina era solo a 3,1 GW

Pubblicato da Anna De Simone il 6 luglio 2012