Elettrico a Bologna, incentivi per tutti

Bologna si dipinge di verde con gli incentivi per ciclomoti e bici elettriche. E’ dallo scorso autunno che la città di Bologna ha deciso di contribuire economicamente all’acquisto di un mezzo ecologico, nella fattispecie, biciclette a pedalata assistita e ciclomoti elettrici. Bologna diventa così un esempio di virtuosità ecologica.

La bicicletta elettrica funziona grazie all’azione congiunta del ciclista e del motore a zero emissioni. Non necessita di carburante, è munita di batteria che può essere facilmente ricaricata mediante una presa elettrica domestica e si fa il pieno nel giro di poche ore. Il discorso cambia per il ciclomotore, in tal caso si tratta di un vero e proprio scooter che in media, con un euro di corrente, consente di percorrere 120 chilometri. Assicurare un ciclomotore elettrico costa la metà e ci sono grosse agevolazioni anche sul bollo.

Gli incentivi per tali veicoli elettrici variano da 300 euro fino a 600 euro se si rottama un vecchio veicolo euro zero. L’incentivo è rivolto a tutti i residenti bolognesi, senza distinzione di reddito ISEE. Basterà allegare al modulo di richiesta, la fattura di acquisto di un veicolo elettrico (bici o ciclomotore) e l’eventuale certificato di rottamazione. Nel giro di poco tempo, il comune di Bologna provvederà ad accreditare l’incentivo direttamente sul vostro conto corrente bancario.

E’ proprio in occasione della campagna di incentivi sull’acquisto di un veicolo elettrico quale ciclomotore o bicicletta a pedalata assistita che il 17 febbraio, a Bologna è stato presentato l’ECO2 Scooter (nella foto in alto). Classico nella cilindrata con 50 km/h ma speciale nella tecnologia perché può sfoggiare un motore elettrico che garantisce un’autonomia di 60 chilometri e per 5 anni, lo Scooter ECO2 sarà esente da bollo e l’assicurazione costerà la metà.

L’ECO2 Scooter, grazie agli incentivi, arriverà a costare 1.397 euro, inoltre, trattandosi di un scooter elettrico potrà dare un taglio netto al caro benzina, infatti con 75 centesimi di euro, si potranno percorrere 100 chilometri! Lo scooter elettrico, come pure le biciclette a pedalata assistita e le auto elettriche sono esenti dalle limitazioni imposte dalle zone a traffico limitato. Il modello presentato a Bologna si ricarica in casa o presso le eventuali colonnine elettriche, l’occorrente? una semplice presa da 220V. Il tempo di ricarica è stimato tra le 3 e le 5 ore.

Link Utili | Eco2Scooter.it

Pubblicato da Anna De Simone il 17 febbraio 2012