E’ più green Google o Facebook?

Nel web sta avvenendo una corsa allo scettro della sostenibilità. Tra i più interessati al titolo c’è Facebook che supera Google e, attraverso un comunicato stampa rende noto il suo impatto ambientale: l’analisi comprende la gestione degli edifici, il trasporto dei dipendenti e, ovviamente, l’energia richiesta dai data center e i server.

Sono 950 milioni gli utenti attivi su Facebook e secondo le stime relative al 2011, sono state emesse 285.000 tonnellate di CO2 per garantire la loro operatività. Facebook fa notare come il consumo raggiunto per ogni singolo utente è un ottimo risultato. Ogni account di Facebook pesa sull’ambiente con 269 grammi di CO2, l’equivalente del consumo di un bicchiere di latte.

Facebook rende nota anche la provenienza dell’energia utilizzata. Il 23% proviene da fonti rinnovabili, mentre il 27% del fabbisogno è soddisfatto dal carbone, il 20% è acquistato da terze parti, il 17% proviene da centrali a gas naturale e il 13% da centrali nucleari. Il prossimo step sarà quello di incrementare l’energia pulita portando la percentuale al 25% entro la fine dell’anno.

E’ stato inevitabile il paragone con il colosso Google che durante il 2010 ha prodotto 1,5 milioni di tonnellate di CO2. I dati sono vecchi di due anni, pertanto non è apprezzabile un paragone sincero; da allora Google è approdato al vertice della classifica Greenpeace quindi sarà ardua la sfida di Facebook. La corsa alla sostenibilità sta avendo luogo,chi arriverà primo al traguardo del carbon neutral?

Pubblicato da Anna De Simone il 18 agosto 2012