Dove si trova il fegato

Dove si trova il fegato

Dove si trova il fegato è una domanda piuttosto comune da parte dei meno “esperti” di anatomia. Ed è purtroppo una domanda che ci si pone soprattutto nel momento in cui si avverte un dolore all’addome, e si vuole capire da che organi provenga.

Cerchiamo dunque di comprendere insieme quali siano le principali caratteristiche del nostro fegato e, una volta chiarito dove si trova, quali sono i sintomi dei più ricorrenti problemi che possono derivare da tale organo.

Cos’è il fegato

Il fegato è un organo dalle dimensioni di un pallone da calcio, che si trova appena sotto la gabbia toracica sul lato destro dell’addome.

Si tratta di un organo importantissimo, essenziale per digerire il cibo e liberare il corpo da sostanze tossiche.

Ecco perché i problemi che riguardano il fegato generalmente destano grande preoccupazione nelle persone che li sospettano. Le malattie epatiche possono essere ereditarie (genetiche) o causate da una serie di fattori che danneggiano il fegato, come virus e consumo di alcol. Anche l’obesità è associata a danni a questo organo.

Con il tempo, i danni al fegato provocano cirrosi, che può portare all’insufficienza epatica, una condizione potenzialmente letale per la sopravvivenza.

Sintomi di problemi al fegato

Sono numerosi i segni e i sintomi che potrebbero essere “spie” di malattie epatiche, come:

  • ittero, con pelle e occhi che appaiono giallastri;
  • dolore addominale e gonfiore;
  • gonfiore alle gambe e alle caviglie;
  • pelle pruriginosa;
  • colore dell’urina particolarmente scuro;
  • feci di colore pallido, o di colore catrame, o sanguinose;
  • sensazione di fatica e stanchezza cronica;
  • nausea o vomito;
  • perdita di appetito;
  • tendenza a facili lividi.

Naturalmente, considerato quanto sopra, è opportuno prendere un appuntamento con il proprio medico di fiducia se ci sono segni o sintomi persistenti che destano preoccupazione. Cerca inoltre di ricorrere a una valida assistenza medica immediata se senti dolori addominali così gravi da non poter essere facilmente sopportabili.

Cause di problemi al fegato

I problemi al fegato possono avere molte cause. Si consideri, ad esempio, un’infezione: parassiti e virus possono infettare il fegato, causando un’infiammazione che riduce la funzione epatica. I virus che causano danni al fegato possono diffondersi attraverso il sangue o lo sperma, il cibo o l’acqua contaminati, o il contatto ravvicinato con una persona infetta. I tipi più comuni di infezione epatica sono i virus dell’epatite, come Epatite A, Epatite B e Epatite C.

Altra causa di problemi al fegato potrebbe essere ricondotta a qualche anomalia del sistema immunitario, ovvero malattie in cui il sistema immunitario attacca alcune parti del corpo (autoimmuni), che possono colpire anche il fegato. Esempi di malattie autoimmuni del fegato includono l’Epatite autoimmune, la Cirrosi biliare primaria, la Colangite sclerosante primaria.

Ci sono poi quelle cause che sono attinenti principalmente al comparto della genetica. Un gene anormale ereditato da uno o da entrambi i genitori può infatti causare l’accumulo di varie sostanze nel fegato, con conseguente danno epatico. Le malattie genetiche del fegato includono Emocromatosi, Iperossaluria e ossalosi, Malattia di Wilson, Carenza di alfa-1 antitripsina, Cancro e altre forme tumorali, come cancro al fegato, cancro del dotto biliare, adenoma epatico e altro ancora.

Abbiamo poi ulteriori cause comuni di malattie epatiche, che includono abuso cronico di alcool, grasso che si accumula nel fegato (malattia epatica grassa non alcolica) e altre ipotesi che ti invitiamo evidentemente a condividere con il tuo medico di fiducia.

In aggiunta a quanto sopra giova rammentare che esistono numerosi fattori di rischio, ovvero fattori che possono aumentare il rischio di malattie epatiche.

Tra i più noti c’è il forte consumo di alcool, l’iniezione di droghe con aghi condivisi, tatuaggi o piercing, l’esposizione al sangue e ai fluidi corporei di altre persone, il sesso non protetto, l’esposizione a determinate sostanze chimiche o tossiche, il diabete, l’obesità.

Leggi anche Esami per il fegato

Complicazioni dei problemi al fegato

Le complicazioni delle malattie epatiche variano a seconda della causa dei problemi al fegato. Le malattie epatiche non trattate possono progredire fino all’insufficienza epatica, una condizione pericolosa per la propria sopravvivenza.

Se desideri saperne di più, o hai problemi al fegato ancora non diagnosticati, il nostro suggerimento non può che essere quello di parlarne con il tuo medico di base per poter condividere il tuo stato di salute e procedere a eventuali test diagnostici, il primo passo per poter ritrovare il meritato benessere e risolvere così i tuoi problemi di corretta funzionalità epatica.

Pubblicato da Anna De Simone il 16 Ottobre 2019