Doccia Ecologica per la casa

Una pioggia soffice sul vostro corpo, una nebbia calda che vi avvolge con sostanze lenitive, riscaldamento a ultrasuoni e tutto ciò nella doccia del vostro bagno. Non tutti sanno che anche l’arredo domestico può fare la differenza ed è per questo che sono nate le docce ecologiche;

lasciatevi coccolare da una doccia domestica hitech ed ecovirtuosa. In commercio ne esistono già di diversi modelli e ogni anno spuntano nuovi progetti, ognuno dei quali ha caratteristiche ben definite ma con un comune denominatore: il rispetto per l’ambiente.

L’acqua è una risorsa molto importante ma anche scarsa. C’è chi pensa che nel XXI secolo potrebbero esserci delle guerre per l’acqua, piuttosto che per il petrolio o altre risorse. Una doccia di 5 minuti consuma circa 20 litri d’acqua; i progettisti di tutto il mondo stanno elaborando sempre nuove strategie per limitare i dispendi idrici, tra questi un opzione è data dalla doccia ecologica. Alcune docce sono progettate per riciclare l’acqua o per risparmiare elettricità della caldaia. Un padrone di casa che ama l’hitech e vuole vivere a impatto zero potrebbe considerare l’opzione di acquistare una di queste docce:

Eden Mist. E’ stata progettata dal designer industriale Alemina Vranes. La doccia utilizza un aeratore per convertire l’acqua in minuscole goccioline che avvolgono la persona come se fosse una fitta nebbia. Le goccioline possono essere riscaldate o addirittura trasformate in vapore quando c’è la necessità di calore. Il riscaldamento di piccole goccioline d’acqua riduce l’elettricità necessaria. La doccia “mist eden” utilizza solo 1 litro d’acqua al minuto, quantità significativamente più bassa rispetto ai consumi delle docce convenzionali.

Eco-Doccia con sistema di filtraggio. Sicuramente voi non avete mai ipotizzato di riutilizzare l’acqua con la quale vi siete lavati! Certo sarebbe decisamente antigienico, a meno che in casa non abbiate la doccia progettata dal designer Jun Yasamoto, che in collaborazione con altri progettisti, è riuscito a produrre una doccia che non spreca nulla: l’acqua di scarico è diretta in un sistema di filtraggio del tutto naturale. Il progesso di filtraggio è detto di “fitodepurazione” perché coinvolge sabbia che rimuove agenti inquinanti e piante acquatiche che che rimuovno batteri e impurità. In questo modo l’acqua ritorna pulita e pronta ad affrontare un nuovo ciclo di vita. Questa doccia può essere installata solo in appartamento con grosse vetrate, in camere ariose o all’aperto. Le piante del sistema di fitodepurazione hanno bisogno di molta luce.

Smart Shower. E’ un box di 1 metro di diametro e 2,2 metri di altezza. Anche qui ritroviamo un aeratore che converte l’acqua in goccioline. In più è dotato di un sistema di recupera calore che utilizza il calore dell’acqua calda per riscaldare il getto d’acqua fredda in uscita. Tale sistema aiuta a risparmiare fino al 50% dell’energia richeista per il riscaldamento idrico. Il box è stato progettato per equipaggiarsi di diversi gadget come un mini box per il bagnetto del bambino, un accessorio per il risciacquo dei capelli, un lavabo per il lavaggio delle mani o dei vestiti.

Ti potrebbe interessare anche l’articolo su come arredare bagni piccolissimi

Pubblicato da Anna De Simone il 2 febbraio 2012