Disoccupazione, scende in campo l’UE

La disoccupazione è un fenomeno preoccupante. Secondo Confindustria, in Italia è in forte ascesa ed è destinata a aumentare. E’ proprio a questo proposito che interviene la Commissione europea proponendo un nuovo pacchetto occupazionale che dovrebbe incoraggiare le assuzioni e ridurre gli oneri fiscali. Tra i protagonisti vi è la green economy.

Gli Stati membri devono incoraggiare le assunzioni e ridurre gli oneri fiscali che gravano sul lavoro. Le tassazioni uccidono il mercato del lavoro perché non danno modo a nuove imprese di avviarsi. E’ per questo che arriva la proposta della Commissione europea che identifica gli ambiti che presentano maggiori sbocchi occupazionali e migliori prospettive per il futuro. In testa la green economy seguita dai servizi sanitari e dalle tecnologie dell’informazione e delle telecomunicazioni (Ict).

Il pacchetto proposto dalla Commissione europea è stato illustrato a Strasburgo dal commissario Ue responsabile per l’occupazione, gli affari sociali e l’inclusione. Il pacchetto solleciterà gli Stati come l’Italia a rafforzare le politiche nazionali per l’occupazione. In particolare la Nazione dovrà creare le condizioni adeguate per stimolare la creazione di posti di lavoro, aumentare la domanda di manodopera e, nel caso dell’allestimento di nuovi posti di lavoro, dovranno essere previsti dei sussidi alle assunzioni.

Il pacchetto prevede l’attenuazione degli oneri fiscali con uno spostamento del carico fiscale dalla tassazione che grava sul lavoro alle tasse ambientali, in altre parole dovranno essere agevolati tutti i settori della green economy e sostenuti i lavoratori autonomi. In più, secondo le previsioni, con la green economy si potrebbero creare, entro il 2020, circa 20 milioni di posti di lavoro.

Il pacchetto occupazione dell’Ue entra in campo per attenuare gli effetti nefasti della crisi così da aumentare la flessibilità lavorativa e:
-ridurre l’insicurezza del lavoro
-ridurre i costi fiscali
-definire salari decenti e sostenibili
-agevolare la nascita di attività nei settori dalle grosse potenzialità come la green economy
-assicurare soluzioni contrattuali adeguate

Il pacchetto occupazione sarà discusso in una conferenza ad alto livello che si terrà tra il 6 e il 7 settembre, da questa data tutti gli Stati Membri (Italia in primis), dovranno attuare tutte le misure annunciate per contrastare il fenomeno della disoccupazione.

a cura di Anna De Simone

Photo Credits | inewyork.it

Pubblicato da Anna De Simone il 24 aprile 2012