Come cucinare le uova

Cucinare le uova

Sapete cucinare le uova? La domanda sembra banale (chi non saprebbe cucinare un uovo sodo?) eppure anche la cottura delle uova ha le sue regole e il risultato non è sempre uguale.

Prendiamo l’uovo sodo visto che l’abbiamo citato: sapete perché a volte attorno al tuorlo si forma l’alone verdastro? Perché l’avete bollito troppo a lungo e a temperatura troppo alta, il che  oltre a formare l’alone rende dura e gommosa (anche poco digeribile) la proteina dell’uovo.

Dunque cucinare le uova non è così facile e dopo aver imparato che esistono tecniche e trucchetti non vi offenderete più quando vi diranno che in cucina sapete fare “solo l’uovo sodo”.  Solo? Fatelo voi se siete capaci!

Come cucinare le uova: l’uovo bollito o uovo sodo

L’uovo bollito è chiamato anche uovo sodo. Per cucinarlo disponete le uova nel pentolino in un singolo strato (mai sovrapposte in più strati) e usate acqua fredda per ricoprirle prima di iniziare a cuocerle. Aggiungete un po’ di sale o di aceto e lasciate sul fuoco fino a quando l’acqua comincerà a bollire.

Raggiunto il punto di ebollizione, togliete il pentolino dal fuoco e lasciatelo in disparte ben coperto con l’acqua e le uova dentro. È in questa fase che avviene la vera cottura dell’uovo bollito e che potete decidere il risultato: uovo alla coque 3-5 minuti; uovo a cottura media 5-7 minuti; uovo sodo 15-20 minuti.

Capito? Altro che facile e veloce, per cuocere un uovo sodo perfetto ci vogliono 20 minuti! E anche qualcuno in più se aggiungete che le uova sode, per diventare ben sode, vanno raffreddate sotto un getto di acqua fredda (meglio il getto dell’immersione). Con questo procedimento non rischierete l’effetto ‘alone verdastro’ attorno al tuorlo.

Segreti e trucchetti dell’uovo bollito

Sapete distinguere un uovo bollito da uno crudo? Quello bollito gira veloce ed equilibrato sul proprio asse se gli date una spinta, quello crudo invece ha un movimento lento e non omogeneo.

L’uovo sodo si sguscia con difficoltà? Battetelo su una superficie dura in modo da incrinare tutto il guscio e, dopo averne tolto un pezzettino (di guscio), immergetelo per un minuto in acqua fredda. Miracolo: il guscio verrà via con facilità.

L’uovo non si mangia solo sodo ovviamente. Vediamo allora alcune altre ricette che vi torneranno sicuramente utili …

Come cucinare le uova all’occhio di bue

Per cucinare le uova all’occhio di bue è necessario versare l’uovo nell’olio in cottura lasciando intero il tuorlo. Un buon risultato prevede che l’albume prenda consistenza (ma non troppa) e il tuorlo rimanga morbido e cremoso.

Non è difficile e tutto sommato basta rompere il guscio con delicatezza (senza danneggiare il tuorlo) prima di versare il contenuto dell’uovo in padella. Trucchetto: aggiungete un cucchiaio di acqua al bordo interno della padella e coprite per qualche minuto, a fiamma moderata. In questo modo l’albume resterà morbido senza diventare gommoso.

Come cucinare le uova in camicia

La preparazione delle uova in camicia è più complessa e delicata della precedente, richiede una buona manualità e diversi accorgimenti. L’uovo in camicia è un uovo bollito in acqua (o nel latte per un risultato più ricco) che conserva il tuorlo intero e morbido inglobato dall’albume che gli fa, appunto, da camicia. Quando riuscirete a prepararne uno ben tondo potrete considerarvi davvero bravi.

Innanzitutto serve un uovo fresco, meglio se freschissimo, perché più passa il tempo e più l’albume diventa liquido faticando a compattarsi. Poi serve una pentola abbastanza grande e fonda da evitare che l’uovo possa toccare i bordi, va bene una che può contenere almeno 1,5 litri di acqua per 1 uovo.

Prima che l’acqua arrivi a ebollizione e molto prima che si formino le bolle (diciamo tra i 70°C e gli 80°C) usate il cucchiaio di legno per creare un leggero mulinello nell’acqua e poi versateci l’uovo con l’albume liquido e il tuorlo intero. A questo punto dovete essere abbastanza abili da proseguire la rotazione dell’acqua senza toccare l’uovo. Meglio se riuscirete a irrorare l’uovo anche da sopra per i primi 20-30 secondi con altra acqua presa dalla pentola.

Il tempo di cottura per un uovo in camicia è di 3-5 minuti. Il risultato sarà eccezionale se riuscirete a dargli l’aspetto dell’uovo intero, con l’albume compatto (ma non gommoso) e il tuorlo cremoso al centro.

Trucchetto: aggiungere aceto o succo di limone all’acqua di cottura, perché l’acidità aiuta la coagulazione dell’albume. Il sapore però (soprattutto del limone) rischia di sentirsi al palato. Con una buona tecnica si può fare a meno di aceto e limone, oppure si può ‘lavare’ l’uovo in acqua e sale dopo la cottura (come fanno gli chef).

Come cucinare le uova strapazzate

Torniamo alle cose semplici con la preparazione più classica della colazione all’inglese. Le uova vanno versate in padella nell’olio caldo (o nel burro se preferite) dopo averle sbattute bene con l’aggiunta di qualche cucchiaio di acqua o latte. Fatele cuocere lentamente fino a quando saranno della consistenza desiderata.

Trucchetto: spostare le uova delicatamente dall’esterno verso il centro con una spatola e girando la padella. Mai mescolare le uova in padella come fossero maionese: strapazzate sì, ma fino a un certo punto!

Come cucinare le uova all’occhio di bue nel microonde

Cucinare le uova all’occhio di bue nel forno a microonde è estremamente semplice se acquisterete per pochi Euro l’apposito accessorio “cuociuova“.

Quello che ho acquistato io è prodotto dalla Snips ed semplice ma veramente eccezionale! E’ costituito da un contenitore, un vassoio intermedio e un coperchio.

Utilizzando solo il contenitore senza vassoio intermedio potrete cucinare una frittata, avendo anche la comodità di averla già in un contenitore richiudibile perfetto per trasportarla in ufficio o in qualsiasi altro luogo.

Utilizzando il vassoio intermedio con le apposite sedi semisferiche potrete cucinare le uova all’occhio di bue in pochi minuti, semplicemente aggiungendo preventivamente acqua nel vassoio sottostante.

Questo accessorio è stato studiato appositamente per garantire la distribuzione ottimale delle microonde e una corretta circolazione del vapore durante la cottura. Inoltre è lavabile in lavastoviglie.

Lo trovate in vendita su Amazon in questa pagina a soli 7,9 Euro IVA inclusa. Inutile dire che si tratta di uno dei prodotti più acquistati in assoluto su Amazon per la sua utilità e il suo prezzo decisamente contenuto.

cuociuova

Il cuoci-uova in vendita su Amazon

Potrebbero interessarti anche i nostri articoli correlati su come conservare le uova e su come scegliere le uova.

Pubblicato da Michele Ciceri il 4 Maggio 2021