Crema di limoncello, la ricetta

limoncello-big

La mia ossessione per la crema di limoncello è iniziata all’incirca quattro anni fa. Da allora, non è passata una domenica nella quale, dopo pranzo, non abbia mai bevuto crema di limoncello o meloncello. Nel preparare la crema di limoncello, la parte più difficile è evitare di far insorgere grumi quando si porta a ebollizione il latte unito alla panna. Vediamo insieme come si prepara la crema di limoncello e quali sono gli ingredienti!

Ingredienti

  • 8 limoni da agricoltura biologica
  • 1 kg di zucchero
  • 1/2 litro di latte intero
  • 1/2 litro di panna
  • 1 baccello di vaniglia
  • 1/2 litro di alcol puro a 95°

Il procedimento
Lavate accuratamente i limoni e rimuovete eventuali residui, molto comuni quando si ha a che fare con prodotti di agricoltura biologica. Con un pelapatate sbucciate i limoni facendo attenzione a rimuovere solo la scorza gialla.

Ponete le bucce in una brocca di vetro e aggiungete il mezzo litro di alcool puro. Fate macerare le scorze all’interno dell’alcool per circa 30 giorni. La macerazione deve avvenire in un luogo fresco, all’ombra -o al buio- e la brocca dovrà essere chiusa ermeticamente.

Trascorso il periodo della macerazione, fate bollire latte e panna insieme al baccello di vaniglia sezionato a metà per la sua lunghezza. Dopo l’ebollizione, togliete la pentola dal fuoco e lasciate raffreddare. Attenzione! Non girare: rimuovete la pellicola che si sarà formata in superficie e attendere un ulteriore raffreddamento. A tal punto unite lo zucchero e mescolate fino a quando non si sarà sciolto. Adesso lasciate raffreddare completamente per poi togliere i due pezzi di vaniglia.

Filtrate l’alcool e gettate via le bucce (sono ottime per accendere il camino d’inverno!). Unite l’alcool al composto dolce (miscela di latte, panna e zucchero), mescolate bene e imbottigliate. Prima di servire, fate riposare il liquore in freezer per una quindicina di giorni.

Pubblicato da Anna De Simone il 25 settembre 2013