Checklist per le vacanze: cosa portare in campeggio

cosa portare in campeggio

Checklist per le vacanze: cosa portare in campeggio. L’elenco degli oggetti utili che non possono mancare in campeggio. Consigli su cosa portare da mangiare.

State pianificando le vacanze in campeggio? Se siete alle prime armi, in questo articolo troverete una checklist di cosa portare in campeggio.

Una buona organizzazione è alla base di ogni viaggio, soprattutto se si dorme in tenda o un roulotte.

In campeggio ci sono varie cose di cui avrete bisogno, dai fornelli alle stoviglie, fino ad arrivare all’illuminazione e alle provviste alimentari. Certo, molto dipende anche dalla meta, se si tratta di un campeggio selvaggio e avventuroso oppure presso una struttura ben organizzata che vi fornisce elettricità, lavelli e cucine.

Oggi non vi proponiamo una lista minimalista, partiamo da un elenco molto più fitto basandoci su cosa portano in campeggio i vacanzieri più esigenti di comfort. E’ molto meglio eliminare qualcosa da una lista ben folta che proporvi una lista minimale che potrebbe non soddisfarvi.

Nell’articolo vedremo:

  • Checklist per necessità di base: cosa portare in campeggio
  • Come caricare lo smartphone in campeggio
  • Cosa serve in campeggio: gli accessori utili
  • Cosa portare in campeggio da mangiare
  • Elettricità in campeggio

Cosa portare in campeggio: la checklist per un campeggio comodo

Chi vuole il comfort deve essere pronto a portare di tutto. Tra i campeggiatori vi è una categoria che non è disposta a fare rinunce, queste persone le riconosci subito con il loro arredo da tavolo, stufe, lettini e tanti altri gadget per godersi l’aria aperta in tutta comodità. La checklist di questi campeggiatori è molto più estesa, vediamola insieme:

  • teli di plastica per la tenda
  • materasso ad aria dove poggiare il sacco a pelo
  • scatole, buste e altri contenitori per conservare cibo, abbigliamento e attrezzature
  • coperta di emergenza
  • sigillante per tende
  • sedie pieghevoli
  • tavolini componibili
  • sdraio e sgabelli
  • cuscini
  • binocolo
  • kit di pronto soccorso e medicine
  • traps da montare per creare zone in ombra o proteggere la legna dalla pioggia
  • corda, spago…
  • protezione solare
  • una piccola pala
  • salviette, detersivi…
  • carta igienica
  • articoli per la cura personale: shampoo, dentifricio, crema idratante, sapone…
  • repellente per insetti
  • martello o ascia (strumenti per sistemare la tenda)
  • zaino, zainetto e marsupio
  • asciugamani da bagno
  • batterie di riserva per smartphone*
  • diverse torce elettriche per l’illuminazione
  • coltello tascabile

Come ricaricare lo smartphone in campeggio

Tablet e smartphone, in campeggio, si possono caricare sfruttando una batteria di emergenza, un accumulatore anche detto “power bank”. 

Si tratta di un accumulatore di emergenza che, all’occorrenza, è in grado di trasferire energia e  ricaricare completamente il vostro smartphone. Tra i vari modelli presenti in commercio ve ne segnalo uno in grado di ricaricare 6 – 8 volte il vostro smartphone. Si tratta del power bank Aukey che si compra su Amazon al prezzo di 25,99 euro e spese di spedizione gratuite. Per tutte le info sul prodotto vi rimando alla pagina: scheda tecnica Power Bank.

Il prodotto in questione ha una capacità reale di 20.000 mAh, sentitevi liberi di comprare un caricabatteria di emergenza dimensionato in base alle vostre esigenze e soprattutto, leggete le recensioni prima dell’acquisto.

Per esempio, quello che ho segnalato è molto valido (testato personalmente); anche se è robusto, non presenta alcun rinforzo esterno quindi bisognerà trattarlo con una certa delicatezza.

Quando usate il caricabatteria di emergenza, più che mai,  seguite i miei consigli su come caricare il cellulare (non scendete mai sotto al 20% di autonomia e fermate la ricarica appena supera l’80%). Questo accessorio può ricaricare qualsiasi cellulare o tablet, anche simultaneamente.

Accessori utili: cosa portare in campeggio

Considerate che in tra le cose da portare in campeggio figurano anche quelle del settore alimentare:

  • apriscatole
  • apribottiglie
  • posate
  • stoviglie per la preparazione dei cibi (padelle antiaderenti e in ghisa sono ottime)
  • fornellino da campeggio
  • griglia a gas o a carbone, con un numero sufficiente di ricariche per alimentare
  • scolapiatti e detersivo
  • caffettiera
  • tagliere
  • pinze
  • thermos
  • tovaglia
  • piatti in plastica e bicchieri
  • sacchetti per la spazzatura
  • pellicole in alluminio per conservare gli avanzi

Cosa portare in campeggio da mangiare

Mi piacerebbe dirvi che in campeggio potete vivere benissimo di caccia e pesca, mangiare carni arrostite davanti a un fuoco, godere delle braci roventi…. Questa immagine è meravigliosa ma nella realtà, fatta qualche eccezione, non sarà così. In campeggio vi ritroverete a mangiare cibo in scatola e cibo a lunga conservazione.

Sono molte le cose da poter mangiare in campeggio:

  • Latte in polvere o latte UHT (più ingombrante ma più pratico e non necessita di acqua per la preparazione).
  • Legumi in scatola.
  • Tonno in scatola.
  • Sgombro in scatola.
  • Zuppe pronte.
  • Risotti pronti.
  • Pasta e riso.
  • Prodotti in scatola per condire insalate (mais, germogli di soia, olive, funghi, cetrioli…).
  • Salumi sottovuoto e a lunga conservazione.
  • Patate.
  • Cipolle.
  • Sott’aceto e sott’olio.
  • Uova.

Quando acquistate un prodotto già pronto, non portatelo mai in campeggio a scatola chiusa! Fate dei test in casa… provate sempre prima il risultato che otterrete, altrimenti rischiate di portare con voi un alimento che finirete per gettare via.

Elettricità in campeggio

Se si tratta di un campeggio invernale, potrai provvedere a portare anche phon o scaldini. La tenda, così come il sacco a pelo, dovrebbero essere dimensionati non solo per il numero di persone da ospitare ma anche per le temperatura esterne. Vi sono, infatti, sacchi a pelo in grado di garantire una buona tenuta termica anche a – 20°C!

cosa portare in campeggio

Non solo in caso di campeggio invernale, se il campeggio che programmi è molto lungo, puoi portare:

  • televisore
  • radio
  • computer
  • lampadina
  • frigo
  • phon
  • friggitrice elettrica

In ogni campeggio esistono delle “colonnine elettriche” in grado di erogare elettricità a fronte di un costo che generalmente è già compreso nella quota giornaliera. Quando si prenota per un campeggio è opportuno chiedere informazioni su cosa comprendere la tariffa così da capire se l’accesso alla colonnina elettrica è compreso.

Per poter usare la colonnina elettrica sarà necessario uno spinotto per “portare la corrente dalla colonnina fino alla tenda”. In Italia, stando all’allegato A della normativa CEI 64-8/7 sex 708, la colonnina non può distare a più di 20 metri dalla piazzola delle tende.

Il carico massimo che una colonnina può sopportare per gli elettrodomestici portati in campeggio è di 1300Watt. Ciò significa che sarebbe opportuno portare solo elettrodomestici a basso consumo o da viaggio. Per esempio, il phon può assorbire fino a 2000 watt, un phon da viaggio ne assorbe appena 900 watt. Alcuni campeggi erogano maggiore energia, quindi al momento della prenotazione, per capire bene cosa portare in campeggio, meglio fare domande specifiche!

Cosa portare in campeggio per usare l’elettricità?
Alla colonnina va la spina con il cavo di prolunga e la presa terminale.

Dato la prospettiva di usare l’elettricità in campeggio, tra le cose da portare, si può segnalare anche una lampadina a basso consumo e un filo elettrico per il suo collegamento!

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo correlato Come innaffiare le piante durante le vacanze

Pubblicato da Anna De Simone il 15 Agosto 2019