Come innaffiare le piante durante le vacanze

come innaffiare lòe piante durante le vacanze

Come innaffiare le piante durante le vacanza: soluzioni efficaci e fai da te per irrigare le piante anche durante le vacanze.

Pur dedicando alle nostre piante in giardino e in terrazzo tutte le nostre attenzioni, arriva il momento in cui la nostra assenza diventa necessaria: vuoi per vacanza, vuoi per lavoro… capita a tutti di assentarsi da casa per qualche giorno.

Allora come irrigare le piante quando siamo lontani da casa? Nell’ideale, tutti dovremmo avere un impianto di irrigazione a goccia, collegato a un timer così da automatizzare l’opera irrigua. Per chi vuole cimentarsi nella costruzione di un impianto d’irrigazione automatico, vi rimando alla pagina: sistema di irrigazione a goccia fai da te.

Se non volete spingervi così oltre con il fai da te, vi illustreremo come fare affinché le vostre piante non soffrano per la mancanza d’acqua. Per fortuna le piante riescono ad adattarsi alle situazioni di emergenza e con qualche accorgimento mirato, potrete evitare che soffrano di carenza idrica durante il periodo in cui sarete lontani da casa.

Come innaffiare le piante durante le vacanze

La prima cosa da fare prima di partire è valutare con attenzione quali piante hanno bisogno di più acqua e quali invece non sopportano i ristagni.

Le piante grasse o succulente, hanno sviluppato la capacità di resistere per lunghi periodi senza soffrire la siccità, quindi per esse non sarà un problema.

Prima di partire, spostate le piante in vaso in una zona ombreggiata, oppure installate una tettoia provvisoria su quei vasi troppo grossi e pensati da poter spostare.

Come irrigare le piante durante le vacanze:
in caso di assenze brevi

Se si tratta di una breve vacanza in cui starete fuori per non più di 3 o 4 giorni sarà piuttosto semplice risolvere il problema acqua: le piante resistono abbastanza facilmente per questo periodo.

Dovrete semplicemente limitarvi ad innaffiarle abbondantemente prima di partire per le vostre vacanze.

Se l’assenza prevede qualche giorno in più (circa 5 giorni) vi consigliamo di preparare un sottovaso con uno strato di argilla espansa o ciottoli di 5 cm circa, sul quale verrà adagiata la pianta.

Versate dell’acqua nel sottovaso: la pianta l’assorbirà gradualmente, senza risentirne.

Come innaffiare le piante durante le vacanze:
se state via più di 10 giorni

Se la vacanza prevede circa 10/15 giorni di assenza, la situazione diventa più complessa: bisognerà assicurare alle piante una riserva d’acqua duratura.

Cosa fare? Anche qui vi consigliamo un fai da te che è indicato in caso di assenze non superiori ai 15 giorni, anche se, a conti fatti, il fabbisogno idrico di ogni pianta è una storia a sé. Il periodo indicato è solo orientativo. Per piante esposte al sole, per esempio, questa bottiglia fai da te non durerà più di una settimana! Passiamo subito a capire come costruire questo irrigatore fai da te da installare durante le vacanze.

Procuratevi delle bottiglie di plastica vuote, riempitele di acqua e chiudetele bene con il tappo. Con un piccolo trapano, bucate i tappi delle bottiglie in 2 – 3 punti: fate lo stesso sul fondo. Poi infilate nel buco praticato sul tappo, un pezzo di stoffa.

Le bottiglie andranno messe a testa in giù nel terreno e l’acqua defluirà lentamente, mantenendo umido il terreno. Ogni vaso dovrà avere la sua bottiglia appositamente modificata.

irrigare piante durante vacanze

Annaffiare le piante durante le vacanze:
chi non ama il fai da te

Chi non ama il fai da te può trovare delle soluzioni ad hoc, nate per soddisfare l’esigenza di irrigare le piante anche a distanza.

Beccucci per irrigazione durante le vacanze

Sfruttando una grande bacinella d’acqua, è possibile irrigare le piante durante le vacanze, anche se vi assentate per diversi mesi! Il prodotto trasferisce l’acqua dalla bacinella al vaso con intensità differente: più il livello dell’acqua è elevato rispetto al piano della superficie del vaso, più l’intensità irrigua sarà elevata.

Un set per l’irrigazione costituito da 3 beccucci (quindi per irrigare tre piante), è proposto su Amazon al prezzo di 9,95 euro con spese di spedizione gratuite.

Link utili: Bulmat, set per irrigazione

La durata è proporzionale al secchio o contenitore d’acqua che userete. Con una bacinella sufficientemente grande, è possibile irrigare le piante anche per diversi mesi.

Prodotti in gel per l’irrigazione piante durante le vacanze

Si tratta di un cilindro che va “stappato” e piantato nel terreno del vaso. L’acqua va ceduta gradualmente perché contenuta in forma di un “solido colloidale”, una sorta di gelatina che gradualmente rilascia acqua nel terreno. Si tratta di un’ottima soluzione per le lunghe assenze.

Questi prodotti possono essere acquistati nei negozi specializzati nella vendita di articoli da giardino oppure online. Ogni cilindro riesce a irrigare una pianta per 20 – 30 giorni, in base alla dimensione del vaso. Ovviamente potete impiantare più cilindri in un singolo vaso.

Anche questa volta vi lasceremo un link utile da amazon per farvi un’idra sul tipo di prodotto citato: Disseta pianta in gel. Il prezzo è di circa 8 euro con spese di spedizione gratuite.

Pubblicato da Anna De Simone il 4 giugno 2017