Cosa fare in casa

 Cosa fare in casa

Non abbiamo la possibilità di uscire e le mura domestiche ci sembrano una prigione? Tutto dipende da noi, da ciò che la nostra mente e la nostra fantasia sono capaci, dalla nostra capacità di adattarci e ottimizzare il tempo che dobbiamo trascorrere al chiuso per creare, sistemare, studiare, rilassarci, divertirci. Stare all’aria aperta fa bene, ma un ambiente chiuso può non essere un incubo se abbiamo una buona lista di idee su cosa fare in casa e oggi siamo qui per darvi qualche spunto.



 

Cosa fare in casa, in cucina

Se si ha sempre poco tempo per preparare i pasti e si finisce spesso per ripetere le stesse ricette, visto che le si fa in automatico e senza pensare, questo è il momento di arricchire il nostro repertorio di piatti sperimentandone di nuovi con tutta la calma che serve per seguire le indicazioni pedissequamente. Possiamo specializzarci in dolci e biscotti, in marmellate o in budini, oppure provare quello sformato che abbiamo sempre desiderato sfidare ma su cui non siamo mai riusciti a mettere la testa.

Per non rischiare di preparare più di quanto sia possibile consumare, possiamo anche preparare delle conserve o della verdura sottolio o sottaceto che ci resterà per quando non avremo tempo e voglia di farla.

Sempre in cucina possiamo approfittarne per sistemare la dispensa organizzando i vari alimenti per fare in modo che siano sempre in ordine di data di scadenza. Questo è un modo utile e pratico per evitare di sprecare del cibo buono, facendolo invecchiare nei nostri armadietti, causa disordini.

Cosa far in casa di utile

Al di là della stagione che siamo vivendo, possiamo organizzare delle grandi pulizie come quello di primavera. Armadi e cassetti, mensole e librerie. Invece di togliere solo polvere e macchie, approfittiamone per liberarci anche da tutto ciò che abbiamo di inutile. Poi ci sentiremo sicuramente meglio. Potremo poi scegliere di venderlo in qualche mercatino dell’usato o tramite app come Depop, riciclarlo o regalarlo a chi potrebbe apprezzarlo.

Questo vale sia per i libri che per i vestiti, gli oggetti e gli accessori, i gioielli e i pezzi di arredo. Ci renderemo conto davvero di quante cose contiene la nostra casa a nostra insaputa e smetteremo di sostenere che non c’è più spazio una volta che avremo concluso questa operazione di decluttering.

Sempre in casa, possiamo pensare a qualche lavoro per decorare le pareti o i mobili e dare una rinfrescata all’ambiente. Lavori di bricolage e decoupage sono passatempi perfetti che vanno a braccetto con il riciclo creativo ma se abbiamo da sistemare qualcosa di rotto o di rovinato, questo è il momento di smettere di rimandare e agire.

Cosa far in casa di rilassante

Se ci manca la natura, costretti a stare tra le mura di casa, possiamo dedicarci alle piante proprio nel periodo in cui si risvegliano. Prendiamoci cura del nostro balcone, puliamo le piante e diamo loro spazio per fiorire senza soffocare, puliamo le foglie e controlliamo il loro colore. Controllando la stagionalità possiamo anche potare le piante o sfoltirle per fortificarle e lasciare spazio ai germogli.

 Cosa fare in casa

Per rilassarci possiamo anche accendere la tv, senza esagerare e scegliendo con cura a cosa dedicare la nostra attenzione. Gli amanti dei film possono trovare gratuitamente la possibilità di vedere o rivedere film d’annata, quelli che non si vede da tempo o si ha sempre voluto vedere ma poi è prevalsa la voglia di guardare pellicole appena uscite e di cui tutti parlano. Tra produzione italiana e straniera, c’è davvero tanto da recuperare lasciandoci trasportare dalla storia.

Chi preferisce, può anche dedicarsi ai documentari. Sulla piattaforma Netflix ce ne sono davvero tanti e spesso su temi di attualità quali la sostenibilità ambientale, lo spettacolo, la politica estera. Reportage ben confezionati che ci possono aprire gli occhi su aspetti che meno approfondiamo nel tran tran della vita quotidiana.

A proposito di approfondire, non possiamo dimenticare i libri. Romanzi, quello lunghi e pesanti che magari non abbiamo ancora letto perché in borsa sono pesanti. I saggi, che vanno letti in modo continuativo, per cui non vengono letti mai se non in vacanza. I libri in lingua straniera che spesso ci spaventano e suonano stancanti. Se ne possono trovare anche on line, da scaricare, e lo stesso vale per riviste a tema per appassionati, spaziando dalla fotografia al modellismo, dall’arte alla cucina o alla storia.

Cosa far in casa con i bambini

Chi ha dei bambini da gestire tra le mura domestiche per un tempo maggiore del classico pomeriggio di pioggia può trovarsi a corto di idee. Approfittando della loro agile fantasia si può però prendere il volo partendo da piccole cose. Esistono tanti libri dedicati a cosa fare in casa con i bambini, giocando. Questo è curioso perché ricco anche di indovinelli che stimolano i bambini e li incuriosiscono, possono diventare delle vere e proprie sfide.

Perché non approfittarne per osservare meglio la realtà che ci circonda e cercare di capire come funziona? Con un occhio da piccoli scienziati e 365 proposte di esperimenti da organizzare in casa. Sarà un vero viaggio nella fisica, nella matematica, nella chimica e nella biologia ma tutto in forma di gioco con tante attività pratiche coinvolgenti e prima di tutto divertenti.

 Cosa fare in casa

Fare, creare, produrre è sicuramente una delle cose da fare in casa coi bambini più attrattiva, possiamo quindi disegnare ma anche imparare nuove tecniche come il collage, la pittura, gli acquerelli. Se abbiamo delle scatole da scarpe da gettare, trasformiamole in piccole sculture o dei quadretti proponendo ai piccoli di decorare la loro cameretta con opere realizzate da loro stessi.

Cosa far in casa per noi stessi

In casa, possiamo anche schivare la noia reagendo con un colpo di reni e decidendo di usare il tempo di “prigionia” per investire su noi stessi, professionalmente o personalmente, sempre che esista questa differenza. Fioccano corsi on line di …. Tutto. Dai tutorial di trucco agli esercizi di ginnastica o di yoga, dai corsi di bricolage e di cucina a quelli di programmazione. Gratuita o a pagamento, possiamo trovare un’offerta davvero ampia di opportunità per migliorarci, per aggiungere una competenza al nostro curriculum vitae oppure per rinforzare quell’inglese traballante o fare uno step avanti sul francese o lo spagnolo che abbiamo trascurato.

Oltre ai video, vi invito a cercare anche i podcast che per molte attività possono essere molto utili, pratici e seri.

Pubblicato da Marta Abbà il 13 Marzo 2020