Corriere espresso in bicicletta

E’ arrivato un nuovo pony express in città, è su due ruote ed è a impatto zero, si tratta di corrieri in bicicletta che effettuano consegne a domicilio. Il servizio si sta diffondendo sempre di più e si è affermato nelle grandi metropoli italiane, alcuni esempi? Velocittà a Roma, exspressBici a Venezia e ubm a Milano.



Il servizio è rivolto a tutti coloro che desiderano un pony express a impatto zero ma anche per chi punta all’efficienza e alla velocità delle due ruote. Le spedizioni a basso impatto ambientale, le consegne in città e le pubblicità in bicicletta sono solo alcuni dei servizi offerti da queste organizzazioni.

Molte persone potrebbero diffidare dall’affidarsi a un corriere espresso in bicicletta ma in molti centri la scelta è obbligata e il pony express in bicicletta sembra essere l’unica alternativa; parliamo dei centri dove sono attive isole pedonali cinque giorni su sette.

Alcune compagnie come la Velocittà, può coprire l’intera area di Roma perché i corrieri sono muniti di bici pieghevoli così possono farsi aiutare dai mezzi pubblici senza mai abbandonare la bicicletta. Le bici pieghevoli sono necessarie per poter garantire la copertura di grandi distanze. Velocittà ha quattro anni di esperienza e anche expressBici ha una lunga storia alle spalle, infatti essa è stata fondata nel 2009 e mira a coprire in particolar modo, le consegne di due località veneziane: Lido e Mestre. Chi si rivolge ai pony express in bicicletta può chiedere consegne della spesa, di medicinali, fiori, inviti, pacchi ma anche servizi pubblicitari che si spingono nelle isole pedonali, proprio dove i veicoli a motore non possono circolare.

Per esempio, in occasione della chiusura del centro di Milano con l’iniziativa Area C, è partita una collaborazione tra il Comune di Milano e UBM. L’amministrazione comunale, per garantire una corretta campagna informativa riguarda l’iniziativa dell’Area C, ha utilizzato diversi canali di informazione: dai messaggi su radio, tv locali, fino alla stampa di 2 milioni di volantini. Gran parte dei volantini sono stati distribuiti mediante il servizio Urban Bike Messengers, con una speciale bici cargo sono stati consegnati i flyer informativi del Comune di Milano.

“UBM esprime grande soddisfazione  per la scelta operata dall’amministrazione comunale, primo passo concreto di una nuova attenzione alla mobilità ciclistica, auspicando che si continui su questa strada al fine di avvicinare Milano alle capitali europee più evolute, dove la bicicletta, il delivery a pedali  e le cargo bike sono da anni una realtà affermata e contribuiscono a migliorare la qualità della vita dei cittadini che le abitano.”

La compagnia milanese UBM ha avviato la campagna pedala con noi, rivolta a tutti i giovani che vogliono trasformare la passione della bicicletta in un vero e proprio lavoro. Urbanbm sta raccogliendo adesioni per praticare una selezione.
GUARDA LE FOTO DELLE BICICLETTE PIEGHEVOLI FIAT E ALTRE

Photo Credits | UrbanBikeMessengers Milano

Pubblicato da Anna De Simone il 9 febbraio 2012