Dispositivi per misurare i consumi degli elettrodomestici

energy meter

Frigorifero, lavatrice, lavastoviglie… per non parlare del ferro da stiro che è il re degli energivori: avete sotto controllo i consumi degli elettrodomestici di casa vostra, compresi quelli dichiarati in etichetta dai produttori?

Nessun problema: con una spesa modesta – andiamo da 15 a circa 100 euro a seconda delle vostre esigenze – potete acquistare un misuratore di consumi elettrici ‘energy meter’ innestabile in tutte le prese di casa. L’ingombro è quello di un caricabatterie del telefonino e sono facilissimi da usare.

Potrete così verificare e tenere sotto controllo il consumo degli elettrodomestici e sapere quanti watt di elettricità divorano in un giorno, in un mese o in anno. Potrete anche fare la somma e confrontarla con il totale della bolletta elettrica (che però non è mai facile da leggere) per vedere se i conti tornano o se ci sono dei problemi.

In commercio esistono alcuni modelli di energy meter domestici tutti abbastanza economici e facili da acquistare perché li trovate anche online su Amazon. Eccone una rassegna per scegliere e ordinare se volete.

Technoline Cost Control è il più economico tra i misuratore di consumi elettrici, siamo a 15,23 euro, ma qualità e utilità sono confermate anche da un buon numero di recensioni. Facilissimo da usare, permette di leggere in istantanea il consumo degli elettrodomestici e memorizza i picchi. La presa shuko ostacola l’uso in prese e apparecchi datati ma con un adattatore si risolve il problema. Technoline Cost Control calcolatore di consumo elettrico

Il Misuratore di Consumi Elettrici di GBC costa un po’ di più del precedente, 25 euro, con caratteristiche molto simili. Un prodotto valido da meno tempo in commercio (stesso discorso per la presa shuko che comunque vale per tutti) ma se acquistate online non pagate le spese di spedizione (gratis su Amazon sopra i 19 euro). Misuratore di consumi elettrici GBC

Con RCEP9035 si raddoppia il prezzo (39,99 euro) ma la precisione arriva al decimo di watt. Qui è chiara la percezione che l’energy meter non è un ‘gadgettino’ e che oltre a misurare il consumo degli elettrodomestici si può usarlo per verificare il complessivo della bolletta. Misuratore Di Consumo Dell’Energia Elettrica RCE P9035

Se volete fare una comoda lettura a distanza dei consumi potete acquistare a 69,90 euro il Kit misuratore wireless di Digitech che vi eviterà di chinarvi sulle prese. Kit perché la confezione contiene tre oggetti: il lettore e due dispositivi con cui potrete misurare contemporaneamente due elettrodomestici. Kit misuratore wireless Digitech

Sempre wireless e sempre kit per due misurazioni in contemporanea c’è Technoline Cost Control con telecomando. È il fratello del Technolile citato prima e gli assomiglia anche per il prezzo particolarmente economico, 37,96 euro, in una confezione che comprende il telecomando e due prese per due dispositivi. Kit Technoline Cost Control

Si sale di prezzo (104 euro) ma anche di fascia con Zeus K my-Energy Logger, un misuratore di energia elettrica software corredato da un software di analisi completo per il raffronto dei consumi di casa con il contatore. Più che per la misurazione istantanea del consumo degli elettrodomestici questo apparecchio aiuta a controllare il consumo elettrico di casa nel lungo periodo. Zeus K My-energy Logger Misuratore di energia elettrica

Pubblicato da Michele Ciceri il 16 febbraio 2014