Come sfruttare la luce naturale

Una casa in mansarda con luce naturale

La luce naturale in casa fa bene alla salute e al portafoglio. Più illumina il sole (che è gratis) e meno si deve fare affidamento sulla luce artificiale (che invece costa) con impianti a volte sofisticati. Sembra banale, ma quando si vedono certe case costruite senza tener conto dell’irraggiamento solare ci si convince che repetita iuvant.

La progettazione è fondamentale: per sfruttare al massimo la luce naturale, la camera da letto dovrebbe essere esposta alla luce dell’alba, il soggiorno verso il primo sole mattutino, la cucina e il salotto verso qualsiasi punto della zona luce. Le dispense possono sfruttare la zona d’ombra.

Per sfruttare al massimo la luce naturale può essere sufficiente seguire alcune regole generali. Quelle che seguono sono per esempio adatte per abitazioni che, pur sorgendo in località soleggiate, soffrono di mancanza di luce a causa dell’orientamento o per particolari aspetti dell’ambiente locale.

Favorite l’accesso della luce e del riverbero solare usando una pavimentazione chiara sotto le finestre, dipingendo con colori tenui le pareti che danno verso l’esterno, tenendo bassi alberi e rampicanti intorno.

Incrementate il riverbero della luce sulle superfici interne, usando colorazioni, mobili e tappeti dai colori chiari. Anche gli specchi possono accrescere la luminosità di una stanza.

Tenete sempre puliti i vetri e aprire completamente le tende lasciando libera la zona delle finestre. Se possibile, andrebbero aggiunte delle mazzette strombate o installate superfici riflettenti come specchi e decorazioni.

Nel caso di una nuova casa o di una ristrutturazione, adattate le finestre esistenti ricordando che aumentando l’altezza delle finestre si ottengono risultati migliori che allargandole, perché si guadagna una porzione di cielo in più.

Infine, per catturare la massima quantità di luce solare in inverno e allo stesso tempo mantenere il riparo necessario contro il calore del sole estivo, è meglio far crescere alberi decidui, rampicanti e cespugli vicino alle finestre del lato soleggiato della casa.

Pubblicato da Michele Ciceri il 14 gennaio 2013