Come pulire casa senza detersivi

Come pulire casa senza detersivi: tanti consigli utili per mantenere la casa pulita senza dover ricorrere ai classici detersivi da banco.

Molti di noi pensano che è possibile avere la casa pulita solo grazie ai prodotti che compriamo nei negozi. Questo è assolutamente falso e, allo stesso tempo, dannoso per la nostra salute.

Le sostanze chimiche contenute nei disinfettanti sono altamente pericolose per la nostra famiglia e anche per l’ambiente. Scoprite alcune soluzioni casalinghe e naturali per avere comunque una casa pulita e splendente!

Come pulire casa senza detersivi

Il problema principale di tutti i prodotti per fare le pulizie di casa che compriamo nei supermercati è il fatto che contengono componenti nocivi per la salute, come le sostanze sintetiche o petrolchimiche. Inalando queste sostanze, rischiamo di intossicarci o scatenare reazioni allergiche.

C’è una malattia comune che colpisce le casalinghe e gli addetti alle pulizie di case o uffici, i cui sintomi sono eczema alle dita, alle mani e alle braccia, dermatite allergica, disturbi respiratori, ipersensibilità, etc. Questo è dovuto all’eccessiva esposizione a questi prodotti senza l’impiego di guanti o maschere.

Inoltre, milioni di tonnellate di detergenti finiscono nei fiumi e nei mari del nostro pianeta con un forte impatto ambientale. Più è rapida ed efficace l’azione di un disinfettante o detergente, più sostanze chimiche contiene ed è, quindi, più tossico. È necessario fare attenzione agli articoli e ai prodotti che usiamo in casa, soprattutto se abbiamo dei bambini o degli animali.

Il primo grande alleato: l’aceto

Se volete pulire la vostra casa in maniera naturale, non dimenticatevi mai dell’aceto. È l’ingrediente necessario per qualsiasi ambiente e il risultato è meraviglioso. Disinfetta, elimina il grasso e lo sporco, rimuove le macchie, combatte i cattivi odori, è un battericida naturale, cancella le tracce di ossido dai metalli, pulisce le caffettiere, toglie le macchie dai tappetti. Alcuni modi di utilizzare dell’aceto sono:

Pulite con l’aceto l’interno del frigorifero, soprattutto i punti in cui si è ossidato (leggermente). Lasciate agire per circa 20 minuti e risciacquate con acqua tiepida.

Mescolate ¼ di tazza di aceto con 4 tazze d’acqua e usatelo per pulire i vetri, le finestre e gli specchi. Potete usare carta di giornale in modo che i vetri risultino più brillanti.

Mescolate ¼ tazza di aceto con 4 tazze d’acqua e 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio. Con questa preparazione potete pulire qualsiasi superficie, come i ripiani della cucina o la vasca da bagno.

Versate un goccio di aceto bianco nella lavatrice per eliminare i cattivi odori dai vestiti, togliere i residui di detersivo ed evitare l’elettricità statica degli indumenti. Utilizzate l’aceto durante l’ultimo ciclo di lavaggio, una volta che il detersivo o il sapone siano stati risciacquati.

Versate un po’ di aceto su una spugna per togliere i residui di sapone o le macchie sulle piastrelle o nella vasca da bagno.
Versate un po’ di aceto in un recipiente pieno d’acqua e immergetevi i vestiti che odorano di sigaretta. Lasciate poi asciugare come d’abitudine.

Mescolate sale e aceto per pulire la caffettiera e risciacquatela poi con acqua.
Per eliminare l’odore di cipolla o aglio dopo averli tagliati, versate aceto sulle vostre mani e risciacquatele con acqua.
L’aceto serve anche per lavare bene i barattoli di vetro se volete riutilizzarli per marmellate o conserve. Riempiteli di acqua e un po’ di aceto e lasciate agire alcuni minuti. Risciacquate.

Un altro grande alleato: il bicarbonato

Oltre all’aceto come prodotto per pulire la casa, anche il bicarbonato è un’ottima soluzione. Vi servirà per non esporre la vostra famiglia alle numerose sostanze chimiche contenute nei prodotti di pulizia che normalmente vengono usati. È molto economico e lo si trova nelle farmacie, nei supermercati, nei grandi magazzini, etc. Alcuni modi di usare il bicarbonato di sodio sono:

Pulite la vasca da bagno e le piastrelle del bagno utilizzandolo come se fosse un leggero abrasivo che non graffia. Mettete un po’ di bicarbonato su una spugna umida e sfregate le superfici interessate. Risciacquate bene e asciugate. Per una maggiore pulizia, preparate una pasta con bicarbonato, sale e acqua.

Usatelo come detersivo per le stoviglie. Riempite il lavello con le posate e gli utensili da cucina da lavare e copriteli con l’acqua; aggiungete due cucchiai di bicarbonato e lasciate agire. È un modo molto più semplice di togliere residui di cibo da piatti, pentole, padelle, etc.

Serve per dare lucentezza alle posate d’argento. Preparate una pasta utilizzando 3 parti di bicarbonato e 1 di acqua; strofinate le stoviglie con un panno umido, poi risciacquatele e asciugatele.
Cospargete il bicarbonato nella parte interna del forno, spruzzate un po’ d’acqua per inumidire e lasciate riposare tutta la notte. Sfregate ed eliminate tutto con una spugna.

Per pulire i pavimenti utilizzate mezza tazza di bicarbonato in un secchio d’acqua tiepida. Lavate i pavimenti come d’abitudine e vedrete come saranno brillanti, senza segni o graffi.

Deodorate e allo stesso tempo pulite la tenda di plastica della doccia. Dovete solamente cospargerla di bicarbonato e sfregare con uno spazzolino. Risciacquate e tirate la tenda lungo la sua stessa barra in modo che si asciughi da sola.

Questo prodotto è molto buono anche per deodorare ambienti ed oggetti, come:

  • Il frigorifero: mettete un po’ di bicarbonato in un recipiente aperto e riponetelo sul ripiano più alto
  • Il tagliere: cospargete il bicarbonato, lasciate agire e risciacquate
  • Il secchio della spazzatura: cospargetene il fondo e lasciare agire)
  • Gli scarichi: versate mezza tazza di bicarbonato nello scarico e poi fate scorrere acqua tiepida
  • I tappeti: mettete il bicarbonato su tutta la superficie del tappeto e lasciate riposare tutta la notte; spazzate e aspirate
  • Gli armadi: stesso procedimento del frigorifero
  • L’auto: mettetene sui sedili e sui tappetini
  • Le scarpe: utilizzatelo come se fosse un talco, non dimenticate di toglierlo prima di indossare le scarpe
  • La biancheria sporca: soprattutto quella che odora di sudore o di umidità. Aggiungete mezza tazza di bicarbonato durante l’ultimo ciclo di lavaggio.

Un altro nostro articolo correlato che potrebbe interessarti è Aspirapolvere wireless: il migliore per rapporto qualità / prezzo

Pubblicato da Anna De Simone il 29 dicembre 2016