Come pulire l’argento con bicarbonato

pulire argento

Come pulire l’argento con bicarbonato di sodio: tutte le istruzioni per lucidare l’argento impiegando una soluzione a base di bicarbonato di sodio.

Molti dei detergenti per lucidare l’argento che si trovano in commercio sono proprio a base di bicarbonato di sodio, alcuni sono commercializzati con il nome di “schiume” altri si presentano come “latte per lucidare”, o ancora come spray attivo.

L’unico neo è che questi prodotti sono spesso molto costosi e di certo non sono ecologici; per questi motivi vi invitiamo a cercare alternative sostenibili come l’utilizzo del bicarbonato di sodio.

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio annovera un gran numero di proprietà tanto da tornare utile nelle faccende domestiche, nella pulizia del bagno, come anticalcare, per pulire l’argento o per neutralizzare i cattivi odori della lettiera del gatto.

Il bicarbonato di sodio è un sale chimico che può reagire sia come acido che come base (alcalino). La sua formula molecolare è NaHCO3 e, in realtà, il nome bicarbonato di sodio è scorretto: il sua nomenclatura corretta vede nomi quali idrogenocarbonato di sodio o carbonato monosodico. Le sue proprietà e i suoi usi sono da ricollegare soprattutto alla sua capacità di neutralizzare il pH di una sostanza sia se è eccessivamente alcalino, sia se è eccessivamente acido.

Come pulire l’argento con bicarbonato di sodio

La pulizia dell’argento deve essere eseguita periodicamente, molti dei prodotti presenti sul mercato sono fin troppo aggressivi e invece di lucidare possono arrivare a danneggiare la nostra argenteria. Lucidare l’argenteria è una delle fasi cult delle pulizie di primavera, quindi ecco come procedere per pulire l’argento con del semplice, ma efficace, bicarbonato di sodio.
Cosa occorre per pulire l’argento con bicarbonato di sodio?

  • Un contenitore abbastanza capiente da ospitare l’oggetto in argento da lucidare.
  • Un foglio di carta d’alluminio abbastanza grande da foderare il contenitore.
  • Qualche cucchiaio di bicarbonato.
  • Acqua.

Come lucidare l’argento con bicarbonato e alluminio

  1. Prendete un contenitore abbastanza capiente e foderatelo con un foglio di alluminio.
  2. Riempite il contenitore con acqua calda.
  3. Disciogliete in acqua qualche cucchiaio di bicarbonato e di sale da cucina, vi basterà un cucchiaio per ogni litro d’acqua. Un cucchiaio equivale a circa 25 grammi.
  4. Immergete il vostro oggetto in argento nella soluzione acquosa appena preparata.
  5. Lasciate agire il bicarbonato per circa un’ora.
  6. Trascorsi i 60 minuti, rimuovete l’argento dall’acqua e asciugatelo con un pano morbido.

Perché è necessario foderare il contenitore con dell’alluminio?
La risposta è semplice, senza foglio di alluminio l’efficacia del bicarbonato di sodio sospeso in soluzione acquosa sarebbe solo parziale.
Questo metodo naturale per lucidare l’argento è efficace proprio grazie alla reazione che avviene tra alluminio e sali d’argento. Mentre l’alluminio reagisce formando dei sali, l’argento annerito presente sulla superficie dell’oggetto da trattare viene riconvertito in argento metallico.

Questo appena descritto non è l’unico metodo per pulire e lucidare l’argento. Se questo rimedio naturale non dovesse bastare, potete lucidare l’argento sfruttando uno dei tanti polish proposti dal mercato. Con la crescente diffusione di prodotti per la detersione organici, non mancano pulitori per argento biodegradabili, in grado di agire in modo delicato e sicuro. Per una panoramica completa su costi e prodotti disponibili vi rimando alla pagina Amazon pulitori per argento.

Pubblicato da Anna De Simone il 1 gennaio 2017