Acquario: come pulirlo

come pulire acquario
Per tenere pulito un acquario occorrono attenzioni e cure adeguate. Sia che si tratti d’acqua dolce o salata, grande o piccolo…..l’acquario va pulito comunque una volta al mese. A tal proposito vi illustreremo come pulire l’acquario partendo dai vetri fino al cambio dell’acqua.


Come pulire l’acquario, pulizia superficiale
Il ricambio dell’acqua riveste un ruolo fondamentale ai fini della sopravvivenza dei pesci; questa operazione necessaria può essere eseguita con i pesci dentro l’acquario oppure senza. Per evitare che i pesci possano rimanere traumatizzati nell’estrarli dall’acquario possiamo operare senza toccarli; in questo caso dovrete svuotare per i 3/4 l’acqua contenuta nell’acquario, e sostituirla con quella nuova meglio a temperatura ambiente. Questa operazione va eseguita una volta a settimana.

Come pulire l’acquario, pulizia profonda
Per un lavaggio più profondo, compresa la ghiaia sul fondo e gli elementi ornamentali, bisognerà trasferire i pesci in un altro contenitore. Poiché questa operazione genera molto stress nei pesci è preferibile metterli in un recipiente trasparente con un po’ dell’acqua già presente nell’acquario. Di solito viene utilizzata l’acqua del rubinetto di casa ma sarebbe meglio usare prodotti che neutralizzino il cloro da far agire almeno 12-24 ore prima. In alternativa va bene anche acqua osmotizzata o demineralizzata

Come pulire l’acquario, procedura

  1. Togliete la corrente all’acquario e assicuratevi che il filtro e altri meccanismi siano fermi
  2. Pulite le pareti dell’acquario prima con l’apposita spugna-calamita, poi con un panno e dell’acqua calda: in caso di sporco ostinato, potete ricorrere a una soluzione composta da acqua e sapone di Marsiglia. In tal caso dovrete risciacquare abbondantemente prima di riempire nuovamente la vasca
  3. Fatto ciò, pulite i filtri sotto acqua tiepida, aiutandovi con le dita o un pennellino per rimuovere i residui più incrostati
  4. Passate poi alla pulizia delle piante e degli oggetti ornamentali sempre con acqua e sapone di Marsiglia poi sciacqua teli per bene
  5. Per ultimo pulite i vetri sempre usando acqua e sapone di Marsiglia avendo cura di risciacquare per bene: assicuratevi che non vi siano tracce di sapone. I vetri interni andrebbero puliti almeno una volta a settimana per evitare di accumulare troppo sporco e calcare sui bordi
  6. Finita la pulizia ricomponete l’acquario inserendo in modo graduale i pesci e rimettendo in funzione i filtri e le luci.

Ti potrebbe interessare anche

Acquascaping: arredo acquari 

Acquario: consigli per tenerlo pulito

Acquario per pesci rossi: come allestirlo

Pubblicato da Anna De Simone il 9 settembre 2014