Come preparare la miscela della motosega

miscela motosega

Le motoseghe sono equipaggiate con motori a due tempi, questi funzionano con una miscela particolare, data da benzina e olio. In commercio esistono prodotti pronti all’uso ma chi preferisce risparmiare può preparare la miscela della motosega anche in casa, ciò che occorre è uno strumento per misurare le quantità esatte di benzina e di olio.

Al momento dell’acquisto dell’olio si può scegliere una confezione con misurino integrato oppure, in alternativa, si può impiegare una siringa graduata acquistabile in farmacia per pochi centesimi di euro. 

La miscela per motosega si può preparare unendo benzina a diversi tipi di olio:
-olio minerale (la quantità da misurare è fornita dal costruttore della motosega)
-olio semisintetico (anche qui la percentuale da misurare è fornita dal costruttore della motosega)
-olio sintetico (in questo caso bisogna fare riferimento alle quantità indicate sul contenitore dell’olio)

Vi ricordiamo che una miscela povera di olio può far grippare la motosega a causa di scarsa lubrificazione. Al contrario, una miscela con un eccesso di olio può danneggiare la camera di combustione e la candela in quanto si formeranno degli elevati depositi carboniosi (troppo fumo!).

Con l’impiego di benzina verde (benzina senza piombo), si dovranno usare oli appositamente formulati per motori a due tempi ben sollecitati. Ricapitolando, per preparare una miscela per motosega vi occorre:

  • contenitore graduato abbastanza capiente dove accogliere la miscela
  • olio formulato per motori a due tempi (con misurino incorporato o siringa)
  • benzina verde

La miscela non va preparata direttamente nel serbatoio ma in un contenitore graduato che vi consentirà di unire le due componenti con il massimo dell’accuratezza. Molto spesso, il costruttore di motosega indica in confezione che l’alimentazione giusta è data da una “miscela al 5%”. Ciò che significa?

Per preparare una miscela al 5% si uniscono insieme, nel contenitore graduato, un litro di benzina per ogni 50 ml di olio. Con lo stesso principio, se quella che vi occorre è una miscela al 2%, dovrete mescolare 20 ml di olio per ogni litro di benzina aggiunto.

E’ poi importante mescolare bene prima di fare rifornimento (che va fatto rigorosamente a motore spento). Ogni volta che si fa rifornimento bisogna agitare bene il contenitore in quanto l’olio e la benzina tendono a separarsi.

Pubblicato da Anna De Simone il 19 novembre 2013