Come navigare gratis con il tablet

Come navigare gratis con il tablet

Navigare gratis con il tablet non è un sogno, ma una concreta possibilità con le varie offerte dei vari operatori di telecomunicazione che, soprattutto in caso di tariffe convergenti fisso-mobile, consentono di sfrecciare su Internet, guardare film e partite ad altissima definizione, tenere videoconferenze in mobilità senza spendere un euro.

Il tablet è oggi uno strumento indispensabile, come testimoniano i successi di iPad, Galaxy Tab e gli altri modelli che rappresentano ormai un’alternativa più che valida a laptop e notebook; le interfacce touch garantiscono infatti un approccio più intuitivo e semplice anche per chi non ha grandi esperienze in materia di informatica. Per questo sapere come navigare gratis col tablet può aiutare a ottenere il meglio dai propri device digitali.

Chi ad esempio ha attivato un’offerta ricaricabile di telefonia mobile con Wind (come All Digital), può condividere con i suoi amici e gli altri dispositivi i Gb di traffico; così, è possibile navigare gratis con il proprio tablet sfruttando il traffico compreso, e magari in gran parte inutilizzato, nell’offerta di telefonia mobile.

Acquistando un nuovo tablet TIM, invece, fino al 31 gennaio 2015 si ha diritto a 20 gigabyte di traffico internet gratis e a 10 GB di TIM Cloud, per salvare in automatico rubrica e fotografie; alla scadenza dei 30 giorni, si navigherà con il tablet seguendo i costi di navigazione previsti.

Altre offerte assai convenienti per navigare con il tablet senza spendere o quasi si possono trovare sul nostro comparatore, dove sarà anche possibile confrontare le tariffe degli operatori scegliendo quella più adatta alle proprie esigenze. Senza dimenticare che è possibile navigare col tablet a costo zero anche sfruttando la propria dotazione Wi-Fi: esistono infatti strumenti – come la app di CheFuturo! dell’istituto di credito CheBanca! – che si propongono di mappare gli hotspot wireless in Italia, segnalando anche quelli pubblici e gratuiti, dove a chiunque è permesso collegarsi per navigare gratis in Rete.

Pubblicato da Matteo Di Felice il 19 novembre 2014