Come lavare il viso

Come lavare il viso

Come lavare il viso: una guida che ti spiegherà come lavare il viso in modo corretto, senza fare errori ed eliminare le impurità della pelle, lavaggio dopo lavaggio.

Lavarsi il viso non è un’operazione così scontata come sembra. I genitori, fin da quando siamo piccini, ci insegnano a lavarci le mani accuratamente, spazzolarci sotto le unghie e lavarci tra le dita, eppure l’anatomia delle nostre mani è più semplice… ma nessuno ci ha spiegato mai come lavare il viso.

Il volto umano contiene diversi organi di senso e una morfologia particolare. Quando ti lavi il viso, probabilmente lavi più accuratamente guance e fronte di quanto fai con la zona perioculare e i canali adiacente alle cavità nasali. Quante volte ti sei soffermata a strofinare la zona appena sopra l’arco di cupido (sopra le labbra)? E quante volte hai lavato con attenzione la zona perimetrale delle narici? Ecco, è vero, lavarsi la faccia non è un’operazione così banale come sembra.

Come lavare il viso al mattino

Per lavarsi il viso in modo corretto, non devi necessariamente impiegare detergenti specifici anche se questi possono aiutarti.

Al mattino, quando lavi il viso, cerca di sfregarti, con delicatezza, le zone che usualmente trascuri: lava bene la zona T. Lava bene il mento, la zona perimetrale del naso e la zona perioculare. Lava con attenzione anche la fronte e le guance fino all’attaccature dei capelli. Lava il viso anche nel punto in cui si interseca con il collo e le orecchie.

Usa acqua appena tiepida e, se hai problemi di occhiaie e borse, puoi fare dei cicli di lavaggi intervallando acqua calda e poi fredda, terminando con acqua fredda.

Sapone per il viso

Un buon detergente per il viso deve essere delicato, per questo consiglio l’impiego di prodotti naturali. Un sapone, per quanto naturale possa essere, purtroppo, è molto alcalino e per questo non va d’accordo con tutti i tipi di pelle. Ogni tipo di pelle vuole il suo sapone.

  • Chi ha problemi di brufoli può lavare il viso con un sapone allo zolfo.
  • Chi ha il viso con pelle grassa può lavare il viso con semplice acqua tiepida nella quale avrà fatto disciogliere dell’amido di mais.
  • Chi ha problemi di macchie della pelle, può usare l’amido di mais per schiarirle ma se hai problemi di macchie del viso e hai la pelle secca, non puoi usare amido di mais puro ma dovrai unirlo a sostanze emollienti e idratanti.

Anche se l’amido di mais e il sapone allo zolfo sono naturali (il sapone allo zolfo è generalmente prodotto con olio vegetale e zolfo minerale), non sono rimedi adatti a tutti. Dovresti evitare sapone allo zolfo e amido di mais se hai la pelle secca, disidratata, che tende ad arrossarsi o anche solo tendente al secco.

Se proprio non vuoi fare a meno dell’amido di mais per lavare il viso perché vuoi schiarire la pelle, se hai la pelle secca puoi usare bassa concentrazione di amido di mais e mescolarlo all’acqua e a un olio emolliente come l’olio di mandorle dolci o l’alio di avocado.

Chi ha una pelle sensibile può lavare il viso con semplice acqua tiepida o usare dei prodotti naturali specifici così come ti consiglio nel paragrafo successivo.

Come detergere la pelle del viso

Chi ha una pelle sensibile, secca o anche solo tendente alla disidratazione, deve prestare molta attenzione al sapone o al detergente che sceglie per lavare la pelle del viso. In commercio si trova di tutto ma è bene tenersi alla larga dalla gran parte di detergenti e saponi per il viso, il motivo? Sono troppo aggressivi!

Personalmente, per lavare la pelle del viso uso un detergente molto delicato, naturale, biologico e che oltre a lavare via le impurità della pelle, me la nutre e idrata. Sono riuscita a trovare il prodotto giusto dopo un gran numero di esperimenti.

Premetto che ho la pelle molto sensibile e che tende a irritarsi (basta un po’ di vento in più per arrossarla), quindi diciamo che nel mio caso, la pelle del mio viso è molto esigente. Ho risolto acquistando un prodotto naturale a base di miele di manuka, succo di aloe vera, cera d’api, olio di mandorle dolci, olio di avocado, olio di semi di uva e… amido di mais. Sono tutti ingredienti naturali in grado di nutrire la pelle del viso e pulirla in profondità.

Come dicevo, il prodotto in questione è nato come scrub per il viso ma è talmente delicato che ho finito per usarlo come detergente per lavare il viso al mattino.

Come lavarsi il viso: nutrire la pelle, idratarla e togliere impurità e punti neri

I risultati sono ottimi: riduce i punti neri e le impurità della pelle, fino a eliminarle completamente, lascia la pelle del viso morbida e idratata (grazie agli oli vegetali e al miele). Anche in questo caso, per ottenere ottimi risultati bisogna lavare bene il viso, soffermandosi sulla zona perimetrale del naso, sulla fronte, sul mento e le superfici che generalmente tendiamo a trascurare.

Il prodotto descritto si chiama “Bioactive”, prodotto da dr.organic. Si può comprare a “questa pagina Amazon” al prezzo di 11,58 euro per un flacone da 125 ml (usandolo quotidianamente come detergente, ha un’ottima durata) e con spese di spedizione gratuite.

Premetto che IdeeGreen.it non ha alcun legame con il produttore dello “scrub naturale” citato, quindi puoi sentirti libera di fare la scelta che preferisci. Ho citato questo prodotto semplicemente perché, per essere uno “scrub per il viso” è estremamente delicato ed è davvero naturale (realizzato con ingredienti vegetali).

Come premesso, in commercio ci sono tantissimi saponi per detergere il viso, prima dell’acquisto, meglio se leggi gli ingredienti e cerchi di fare scelte consapevoli.

Pubblicato da Anna De Simone il 16 aprile 2018