Come incollare il metallo

Come incollare il metallo

Come incollare il metallo: quali sono le colle più adatte quando si desidera incollare il metallo su metallo o con altri materiali.

Colla per il metallo

Per incollare il metallo è utile una colla epossidica in pasta modellabile, in siringa o una colla epossidica a due componenti (bicomponente in tubetti da mescolare).

Quando si parla di colle epossidiche si fa riferimento a una vasta famiglia di composti chimici. In genere, le migliori sono costituite da due componenti separati (colla bicomponente per metalli) da mescolare immediatamente prima dell’uso. Si tratta di una resina e di un catalizzatore che quando entrano in contatto creano uno strato collante che si indurisce nel giro di pochi secondi.

Le colle bicomponenti per metallo sono perfette se intendete incollare il manico che si è staccato dalla pentola.

Prodotti ripara metallo

In commercio non mancano anche prodotti in grado di riparare o ricostruire parti mancanti di metallo. Si parla in genere di “stucco per metallo”. Vi sono anche stick ripara metallo ma in questo caso il catalizzatore è dato da un nucleo centrale avvolto in un cilindro di resina.

Lo stucco per metallo non è altro che una colla, quindi anche lo stucco è un prodotto epossidico.

Come incollare il metallo

Fatte le dovute premesse, è chiaro che per riparare o incollare due pezzi di metallo vi basta una colla epossidica.

Su quali metalli funzionano gli stucchi (ripara metallo) e le colle epossidiche?
In pratica su tutti i metalli; con questi prodotti è possibile riparare o incollare ferro, alluminio, rame, ottone, bronzo, ghisa, piombo…

Ma quando il metallo si deve incollare a un altro materiale?
Qui il discorso cambia perché le colle epossidiche non hanno la stessa “presa” su tutti i materiali. In particolare, sono utili per:

  • incollare metallo e ceramica
  • incollare metallo e legno (meglio usare lo stucco epossidico)
  • incollare metallo e materiali edili (meglio usare lo stucco epossidico)

Per incollare metallo e plastica le colle epossidiche non sono molto adatte ma bisogna considerare il tipo di plastica e la dimensione degli oggetti da incollare. Stesso discorso se intendete incollare metallo e vetro. Se state cercando una colla per saldare insieme vetro e metallo, vi rimandiamo alla guida: come incollare il vetro.

Come incollare metallo e legno

Come premesso, in questo contesto è meglio usare un prodotto epossidico che, nei ferramenta o nei negozi di fai da te, è venduto come “ripara metallo” o “stucco per metallo”. Questo prodotto è ancora più indicato se dovete svolgere una funzione riempitiva: per esempio, si è staccata la cerniera metallica di un anta in legno, o dovete incollare del metallo su una superficie in legno non perfettamente lineare.

Tra i vari prodotti presenti sul mercato consigliamo l’impiego del “Bostik Ripara Metallo”, anche se non è l’unico. In ogni caso si tratta di un stick molto pratica da usare.

Lo stick è rivestito con una pellicola protettiva da tagliare via al momento dell’impiego: tagliate solo la quantità che userete.

Impastate il prodotto con le mani (indossate dei guanti di lattice) fino a ottenere una pasta omogenea da usare per riparare il metallo e incollarlo al legno. La pasta, quando si riscalda cambia colore e si ammorbidisce.

Perché vi abbiamo consigliato questo prodotto? Semplicemente perché è molto modellabile e ha un ottimo potere riempitivo. Se avete usato un eccesso di prodotto, potete usare della carta abrasiva per carteggiare via quello in esubero che esce dai margini del legno / metallo. E’ efficace anche su pietra, terracotta, ceramica e materiali affini.

Dove comprare il ripara metallo Bostik? Dal ferramenta o sfruttando la compravendita online. A questa pagina Amazon, per esempio, si compra al prezzo di 11,83 euro con spese di spedizione gratuite.

Come usare la colla bicomponente per metallo

Se invece avete comprato una colla bicomponente o dovete incollare due parti di metallo con le dosi prescritte dal produttore: di solito di due componenti vanno usati in parti uguali.

Usate un piattino dove poter versare i due componenti e miscelarli. Dopo l’unione devono essere usati nel giro di pochi minuti. Si tratta di colla a presa rapida? Tutto dipende dalle dimensioni del metallo (ferro, ghisa, ottone, acciaio…) da incollare. In genere i due pezzi dovrebbero essere mantenuti in posizione per circa 10 minuti.

E’ chiaro che prima di mettere la colla (che va posta solo su una delle due superfici da unire) è necessario pulire accuratamente le superfici che entreranno in contatto.

Pubblicato da Anna De Simone il 16 aprile 2018