Come fare lo sciroppo di rose

sciroppo di rose ricetta

Lo sciroppo di rose, particolarmente popolare in Liguria e nel Trentino, può essere preparato su tutto il territorio nazionale! Chi ha una piccola coltivazione di rose può raggiungere ottime rese. Vediamo insieme come prepararlo.

Come fare lo sciroppo di rose: ricetta tradizionale per preparare lo sciroppo di rose in casa, a partire da semplici petali di rose e zucchero. Per chi non avesse la possibilità di prepararlo in casa (magari perché non sa dove comprare petali di rose commestibili) vi è una sezione dedicata a dove comprarlo.

Come fare lo sciroppo di rose

Bastano pochi ingredienti per la ricetta dello sciroppo di rose. Nella ricetta è importante usare esclusivamente petali di rose coltivate in proprio o commercializzate a scopo alimentare.

Dove comprare petali di rose? Di certo, i petali di rose per fare lo sciroppo non devono essere acquistati presso vivai o fiorai. Meglio se coltivati in autonomia seguendo un metodo naturale e senza spruzzare alcun prodotto sui boccioli o sui fiori aperti.

La ricetta originale dello sciroppo di rose prevede l’impiego di petali di Rosa agrestis. Trovare in commercio esattamente questi petali è difficile, puoi preparare lo sciroppo di rose con qualsiasi rosa, assicurati solo che i fiori in questione siano coltivati in modo naturale e lontani da fonti d’inquinamento.

Dal 2004 lo sciroppo di rosa è divenuto Presidio Slow Food. Vediamo quali sono gli ingredienti previsti nella ricetta tradizionale ligure.

Sciroppo di rose: ricetta

Al contrario dell’acqua di rose, molto popolare e diffusa in ogni bottega e supermercato, lo sciroppo di rosa rappresenta un prodotto di nicchia. Quella che segue è la ricetta tradizionale.

Ingredienti:

  • 350 grammi di petali di rose freschissimi, raccolti nella stessa giornata della preparazione
  • 1,2 kg di zucchero di canna bio
  • 1 litro d’acqua
  • 1 limone non trattato

Come fare lo sciroppo di rosa?

  1. Elimina dai petali eventuali impurità.
  2. Taglia il limone a fette (con tutta la buccia) ed elimina eventuali semi.
  3. In un contenitore d’acciaio, metti i petali di rosa in infusione, aggiungi il limone tagliato a fette e l’acqua bollente.
  4. Copri il contenitore con un coperchio.
  5. Lascia macerare i petali di rose per circa 24 ore.
  6. Filtra il liquido che hai ottenuto.
  7. Strizza leggermente i petali sfruttando un colino a maglie strettissime. In questo modo sarai sicuro di sfruttare al massimo l’aroma e l’essenza dei petali di rosa.
  8. E’ ora di preparare lo sciroppo vero e proprio, quindi aggiungi lo zucchero al liquido aromatizzato.
  9. Fai bollire l’acqua per 15-20 minuti.
  10. Quando lo sciroppo di rosa è ancora caldo, trasferiscilo in bottiglie di vetro sterilizzato.
  11. Chiudi ermeticamente e conserva in un luogo asciutto e pulito.

Come sterilizzare la bottiglia? Puoi sterilizzare le bottiglie di vetro in forno a microonde, facendole bollire in acqua oppure nel forno, ponendole a 110 °C.

Nota bene: se il contenitore in vetro puoi sterilizzarlo, il tappo metallico è monouso e quindi dovrai acquistarne uno ex novo per ogni preparazione culinaria. Dopo aver visto la ricetta dello sciroppo di rosa, vediamo come si può usare in cucina.

Come usare lo sciroppo di rose: ricette

Come usarlo?
Con il suo sapore intenso e il suo buon profumo, lo sciroppo di rose si può usare diluito in acqua ghiacciata con un rapporto a discrezione del tuo palato. In genere il rapporto consigliato è 1:5, cioè una parte di sciroppo per ogni 5 parti di acqua. Se la brocca in cui prepari la bevanda è da un litro, dovrai mettere 200 ml di sciroppo di rosa e 800 ml di acqua fredda.

In inverno, lo sciroppo di rosa è perfetto aggiunto al tè caldo, ideale anche per insaporire tisane e camomilla.

In cucina, si presta bene alla preparazione di torte (come nell’impasto della torta di mele o in un plumcake). Si può usare per insaporire macedonie o come topping su gelato, yogurt, cheesecake… insomma, le ricette sono tante!

Si può anche utilizzare per aromatizzare la birra: prova ad aggiungere un cucchiaio di sciroppo per ogni bicchiere di birra chiara! Stesso discorso per il vino, un cucchino di sciroppo per ogni calice di vino.

Dove comprare lo sciroppo di rose

Se ti stai chiedendo dove comprare lo sciroppo di rose la risposta non è così scontata. Questo prodotto si può trovare solo sugli scaffali delle vecchie botteghe artigianali, talvolta anche con l’etichetta scritta a mano. Sono rare le aziende che lo producono.

Tra le rarità ti segnaliamo una realtà del Trentino che produce e imbottiglia uno sciroppo di rose artigianale, dove comprarlo? Su Amazon, anche se tra spedizione e costo del prodotto, dovrai essere disposto a spendere 19,90 euro. Puoi trovare le informazioni utili sullo sciroppo di rose artigianale a “questo link Amazon“.

Pubblicato da Anna De Simone il 5 Giugno 2019