Come fare la pasta sfoglia, ricetta classica

come fare la pasta sfoglia
La pasta sfoglia è un impasto a base di farina, acqua e burro molto impiegato in cucina per ricette sia salate che dolci. La pasta sfoglia è reperibile già pronta al supermercato ma è ricca di grassi e conservanti, che di certo bene non fanno alla salute! Perché non autoprodurla in casa? A tal proposito vi illustreremo come fare la pasta sfoglia in casa in maniera genuina e perfetta sia per le ricette dolci che per quelle salate.


È bene precisare che anche se è priva di conservanti, la ricetta in questione, rimane comunque ricca di grassi per la presenza del burro. Una volta preparato l’impasto possiamo dilettarci in tante ricette. A tal proposito vi suggeriamo la lettura dell’articolo “Come fare lo strudel in casa”

Come fare la pasta sfoglia, gli ingredienti

  • 275 grammi di farina 00
  • 150 grammi di farina manitoba
  • 250 ml di acqua
  • 8 grammi di sale
  • 250 grammi di burro
  • Impastatrice
  • Matterello

Come fare la pasta sfoglia, la preparazione

  1. Mettete il sale in una terrina aggiungeteci l’acqua per scioglierlo
  2. Setacciate 200 grami della farina 00 e tutta la farina manitoba poi trasferite tutto nella impastatrice, compreso l’acqua con il sale: in una ciotola molto capiente
  3. Impastate fino ad ottenere un composto elastico e morbido
  4. A questo punto, fate riposare l’impasto per circa 30 minuti, coprendolo con un canovaccio
  5. Nel frattempo prendete il burro (appena uscito da frigo) e tagliatelo a cubetti
  6. Mettetelo nella impastatrice e aggiungete la farina 00 restante, dopo averla setacciata
  7. Impastate e aspettate che il composto diventi senza grumi
  8. Fatto ciò, trasferite il composto appena ottenuto su di una spianatoia e cercate di dargli una forma quadrata non più alta di 1 cm: potete mettere il panetto fra due fogli di carta forno e aiutarvi con un mattarello
  9. Prendete il panetto quadrato e sistematelo sul porta-verdure del frigo per almeno 30 minuti
  10. Prendete il pastello precedentemente preparato e stendetelo fino ad avere un rettangolo di circa 50 cm di lunghezza
  11. Posizionate al centro il panetto quadrato e copritelo con i lembi del pastello, avendo cura che combacino perfettamente onde evitare che l’impasto si apra
  12. Chiudete il panetto da tutti i lati, sempre facendo combaciare perfettamente i lembi
  13. Con l’aiuto del mattarello stendete l’impasto facendo movimenti obliqui fino a dare una forma rettangolare
  14. Quando avete raggiunto la larghezza di circa 25 cm, piegate i lati più corti dell’impasto fino al centro, in modo che siano vicini
  15. A questo punto piegate in due tutto l’impasto, a mo’ di libretto
  16. Prendete la pasta così realizzata e avvolgetela con della pellicola trasparente e mettete in frigo per almeno 30 minuti
  17. Trascorso il tempo, estraete il libretto e ripetete l’operazione di stesura e piegatura e poi rimettete in frigo per un’altra mezz’ora

NOTA BENE: tale operazione va eseguita per 4 volte prima di poter usare la sfoglia per le vostre ricette

Pubblicato da Anna De Simone il 27 gennaio 2015