Come fare il risotto veneto

risotto veneto

Come fare il risotto veneto: la ricetta originale del risotto veneto prevede l’impiego di prodotto di alta qualità come, per esempio, il radicchio rosso di Treviso IGP, formaggio Asiago DOC-DOP, Riso Nano Vialone Veronese IGP…

Il risotto veneto non è un semplice risotto al radicchio, ma è un concentrato di tradizione e prodotti di qualità che s’incorniciano perfettamente con un buon Bardolino. Ogni ingrediente usato nel risotto veneto ha una storia e delle origini ben precise, iniziando proprio dal Riso.

Il Riso nano Vialone Veronese IGP è una varietà di riso semifino, i suoi chicchi hanno forma tondeggiante sono di media grandezza (lunghi 5-6 mm). Questo riso cuoce in 14 minuti ed è perfetto per la preparazione di risotti.

Come fare il risotto veneto – ingredienti
La ricetta prevede, per quattro persone, questi ingredienti:

  • 400 grammi di Riso Nano Vialone Veronese IGP
  • 240 grammi di formaggio Asiego DOC-DOP
  • 4 cespi di radicchio rosso di Treviso IGP
  • 30 grammi di burro
  • 40 grammi di Grana Padano grattugiato
  • 800 grammi di brodo vegetale
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1/2 cipolla rossa di Tropea
  • 1/2 porro
  • 1 bicchiere di vino Bianco Sauvignon DOC
  • sale e pepe quanto basta

Come fare il risotto veneto – preparazione

  1. Tagliate finemente cipolla e porro. Mondare i radicchi, tagliarli a pezzetti.
  2. Fate tostare il riso a fuoco vivo.
  3. In una padella a parte e abbastanza capiente, fate dorare gli spicchi d’aglio, la cipolla e il porro. Aggiungete il radicchio
  4. Aggiungete il riso e mescolate bene. Salate e pepate.
  5. Aggiungere mezzo bicchiere di vino bianco.
  6. Aggiungete quindi il brodo, poco alla volta, fino a terminare la cottura.
  7. Sminuzzare l’Asiago lasciandone una piccola parte intera che servirà per guarnire.
  8.  Fate mantecare il tutto con il burro e il Grana Padano grattugiato.
  9. Poco prima di spegnere il fornello, aggiungete una manciata di formaggio sminuzzato e mescolate.
  10. Servite tiepido e per guarnire, aggiungete il restante asiago e qualche fogliolina di radicchio.

Nota bene, il radicchio dovrà risultare cotto ma non dovrà “disciogliersi”. Per insaporire ulteriormente il risotto veneto, al soffritto di cipolla e porro potete aggiungere della pancetta!

Il vino da abbinare al risotto veneto
Il vino da abbinare a questo piatto è un Bardolino DOC, che con il suo sapore armonico e il suo profumo delicato, riuscirà a conquistare anche il palato più raffinato; poi, se è vero che anche l’occhio vuole la sua parte, il colore rosso rubino del Bardolino si abbina benissimo all’aspetto del risotto Veneto con il suo bel radicchio rosso di Treviso. Si consiglia di servirlo non troppo freddo, la temperatura ideale di degustazione è di 16 – 18 °.

Pubblicato da Anna De Simone il 14 febbraio 2015