Come eliminare gli spifferi con il fai da te

come eliminare gli spifferi fai da te

Come eliminare gli spifferi con il fai da te intelligente. Consigli per eliminare le infiltrazioni d’aria e sigillare gli spifferi di porte e finestre.

Tra le buone norme per risparmiare sul riscaldamento invernale e il raffrescamento estivo, figura sempre la regola di eliminare gli spifferi da porte e finestre. E’ vero, i serramenti sono l’anello debole della coibentazione di un edificio, gravano sulla nostra bolletta e minano il comfort termico della casa.

Come eliminare le dispersioni termiche con il fai da te

E’ per questo motivo che oggi vi spiegheremo come eliminare gli spifferi con il fai da te con tutte le istruzioni e i prodotti per sigillare gli spifferi che si generano sulle cornici di porte e finestre. Il fai da te consente di risolvere grandi problemi con pochi euro.

Per eliminare gli spifferi con il fai da te non dovete fare altro che acquistare dei prodotti specifici da installare sui profili di porte o finestre ma niente di allarmante: la spesa per eliminare gli spifferi con il fai da te, va dai 5 euro fino a un massimo di 40 – 50 euro quando bisogna intervenire su più serramenti.

Con le stesse strategie è possibile sigillare gli spifferi che entrano in casa dal cassone di una tapparella. Un cassone mal isolato può causare l’insorgenza di muffa, cattivi odori, umidità e gravare sul sistema di condizionamento della casa. Per la guida completa, vi invitiamo a visitare la pagina: come isolare il cassonetto della tapparella.

Pulizia preliminare

Prima di installare uno di questi prodotti, è necessario eseguire un’attenta pulizia dell’infisso da isolare, soprattutto nella zona in cui andrete ad applicare il paraspifferi.

La perizia delle vostre pulizie dovrà aumentare esponenzialmente quando andrete a installare un elimina-spifferi sotto porte o finestre che sono in contatto con il pavimento. Dato la posizione, il paraspifferi sarà in costante contatto con la polvere; forse non ci avete mai pensato ma insieme all’aria degli spifferi, da quelle fessure entra anche molta polvere che in questo frangente sarà trattenuta o frenata dal paraspifferi.

Sigillanti per eliminare piccole fessure

Non solo profili! I paraspifferi adesivi possono essere molto utili ma, in caso di piccole fessure sulle cornici di porte e finestre, potete intervenire con dei sigillanti a base di silicone da applicare con sistema a stantuffo e beccuccio sottilissimo.

sigillare spifferi di finestre

Sigillare gli spifferi di porte e finestre (o anche delle prese elettriche) con un silicone è molto semplice. Questi prodotti sono utili non solo in prossimità delle murature ma anche sullo stesso infisso (magari quando questo è in legno e molto datato, per fissare meglio il vetro).

In commercio esistono sigillanti bianchi, grigi o trasparenti. Scegliete il prodotto che più si addice alle vostre esigenze. In genere, tutti i siliconi presenti sul mercato sono adatti a questi materiali:

  • uPVC
  • Metalli
  • Legno

In caso di buchi estesi su metallo o legno, più che un sigillante dovreste puntare a stucchi specifici. Non mancano, infatti, stucchi bicomponente per legno, alluminio, ferro e altri metalli.

Per l’uso del sigillante:

  • Pulite accuratamente la superficie e, con un solvente, eliminate eventuali tracce della vecchia colla.
  • Tagliate la punta dell’applicatore praticando un foro molto piccolo in corrispondenza della filettatura apportata dal produttore.
  • Applicate sfruttando l’apposito ugello.

Il silicone non ha una scadenza e, se ben tenuto, può durare anche più di un anno dopo essere stato aperto! Conservate la cartuccia in un luogo asciutto, lontano dal gelo o dalla luce solare diretta.

Per farvi un’idea sulla quantità di sigillanti presenti sul mercato e sul loro prezzo, vi invitiamo a visitare la pagina Amazon dedicata ai sigillanti; la trovate a questo indirizzo.

Come eliminare gli spifferi con il fai da te

Come premesso, per eliminare gli spifferi con il fai da te sarà necessario acquistare dei piccoli dispositivi ad hoc. 

Quando gli spifferi vengono da sotto le porte o dalla zona perimetrale di porte e finestre, non è possibile adottare siliconi! In questo caso è possibile usare diversi dispositivi, tutti facili da installare.

In questo paragrafo ve ne segnaleremo qualcuno ma assicuratevi di fare le vostre scelte sempre in base alla caratteristiche specifiche della finestra o della porta da isolare.

Si tratta di un’asta che va installata sotto la porta mediante una banda adesiva a tenuta forte. L’asta possiede delle fittissime setole in nylon che proteggono dagli spifferi, dal freddo e dalla polvere.

L’incollaggio è molto semplice ed efficace. L’asta misura un metro di lunghezza, quindi se la vostra porta è più piccola dovrete procurarvi delle tronchesine per accorciarla: l’asta è in pvc ma ha una componente metallica quindi le classiche forbici non bastano.

Tale prodotto è adatto per porte e finestre di qualsiasi spessore ma copre spifferi causati da fessure fino a 12 mm di altezza. Il prodotto è commercializzato al prezzo di 10,89 euro su Amazon ma chi non ama gli acquisti online può reperirlo anche da Leroy Merlin.

Talvolta capita che gli spifferi non provengono solo dalla parte inferiore della porta o della finestra, spesso gli spifferi arrivano dall’intero profilo di un infisso!

In questo caso è necessario applicare uno spessore aggiuntivo nella parte interna del serramento, per intenderci, quella che entra in contatto con il muro o con la cornice di porte e finestre. Il prodotto che vi abbiamo appena segnalato è in gomma e aggiunge uno spessore extra che va dai 4 mm 7 mm.

E’ una gomma autoadesiva, facile da installare e anche da tagliare. La lunghezza complessiva del rotolo è di 7 metri. Il prodotto è proposto su Amazon al prezzo di 12,50 euro. Un prodotto analogo (lungo 3 metri) Jumbo Rubber Foam proposto sempre su Amazon al prezzo di 16,00 euro.

Pubblicato da Anna De Simone il 27 maggio 2017