Come denunciare un reato ambientale

Come denunciare un reato ambientale

Una guida su come denunciare un reato ambientale e tutelare l’ambiente e il territorio. Istruzioni per sporgere denuncia anonima o nominativa per qualsiasi abuso territoriale.

I reati ambientali che vengono perpetrati sono innumerevoli. Ogni giorno in Italia, c’è un’azienda, un privato cittadino, o gruppi di persone che compiono volontariamente o meno un reato ambientale, un abuso nei confronti di ciò che ci circonda. Come riuscire, però, a denunciare un reato commesso contro l’ambiente? Vediamo insieme quali sono le varie possibilità!

Segnalare un reato ambientale in forma anonima

Per anni, alcuni cittadini hanno preferito non denunciare gli abusi e i reati commessi nei confronti dell’ambiente, per paura delle ripercussioni che potevano sussistere, lasciando il proprio nome e cognome a seguito della denuncia.

Oggi è possibile denunciare l’illegalità dei vari gesti compiuti contro l’ambiente in modo completamente anonimo. Nessuno potrà rintracciarvi o vedere da dove è stata fatta la denuncia.

Questo servizio che aiuta a segnalare i reati ambientali in modo gratuito e anonimo è offerto dal programma Aics ambiente. Mediante questo sistema, la segnalazione e la denuncia potrà essere fatta in uno dei 500 punti di accesso hotspot, installati dalla rete, in varie città italiane. Una volta connessi, accederete direttamente al programma Aics Ambiente, che vi permetterà di fare la vostra segnalazione.

La segnalazione è completamente tutelata e può essere inviata e arricchita attraverso l’invio di foto e video che mostrino la veridicità del reato. È molto importante segnalare, al momento della denuncia, il luogo esatto in cui è avvenuto il reato. Per essere più precisi è possibile impiegare il GPS dello smartphone e inviare le coordinate precise di dove è ubicata la discarica abusiva, o qualunque altro scarico illegale, o comunque le coordinate del luogo in cui è stato consumato il reato ambientale.

Se non si ha la possibilità di segnalare le coordinate con il GPS, potete descrivere minuziosamente qual è la zona e soprattutto come raggiungerla. Un’immagine o un semplice video dell’azione illegale, senza indicazioni, diventa difficile da rintracciare, per questo motivo è necessario segnalare anche l’ubicazione.

Cosa succede dopo la segnalazione del reato ambientale?

Dopo aver effettuato la segnalazione ad Aics, questa verrà inviata dall’associazione al comune di pertinenza della zona. Prima di inviare luogo e reato perpetrato al comune di pertinenza, però Aics e Retegratuita controllano che la denuncia sia valida a tutti gli effetti. Se la segnalazione si dimostra reale, allora sarà possibile allertare chi di competenza.

Cosa è possibile denunciare come reato ambientale?

Prima di fare una denuncia, devi sapere quali sono i reati ambientali, e quali sono quelli previsti dall’ordinamento giuridico italiano.

Da gennaio del 2012, quindi da sei anni circa, all’interno dell’ordinamento giuridico Italiano sono state introdotto delle norme repressive che possono combattere i fenomeni di criminalità che di manifestano nei confronti dell’ambiente.

Queste norme sono state introdotte per preservare il patrimonio naturale di tutte le regioni Italiane, non solo grazie alla possibilità di denunciare i reati nei confronti della natura, è possibile limitare la crescita di questo fenomeno.

Secondo i dati riportati dalle varie associazioni ambientali, in Italia vengono commessi circa 30.000 mila reati contro l’ambiente, ossia 1 ogni 4 ore. I reati commessi sono diversi, questi vanno dalla costruzione delle discariche abusive, all’inquinamento, alla costruzione di cave illegali o agli scarichi reflui fuorilegge, lasciati scorrere nei corsi d’acqua.

Proprio a fronte degli innumerevoli reati commessi, la tutela del territorio è diventata sempre più importante. I provvedimenti a tutela dell’ambiente hanno permesso infine, alla giurisdizione italiana di arricchire il codice penale con reati specifici come: delitto ambientale, inquinamento, traffico e abbandono di materiale radioattivo.

Come denunciare un reato ambientale

La presenza di una discarica abusiva, di uno scarico inquinante nelle acque e l’abbandono dei rifiuti… sono tutti reati ambientali perseguibili penalmente. Dato ciò, oltre a poter effettuare la denuncia anonima ad associazioni come Aics e Retegratuita. Si può denunciare un reato ambientale anche alle autorità che operano nella zona. La denuncia può essere fatta: al Comune, ai vigili Urbani, al Corpo Forestale dei Carabinieri. Attraverso queste denunce, sarà possibile rintracciare il colpevole e riparare ai danni commessi contro l’ambiente.

Altri reati ambientali prevedono l’abbandono di amianto o la detenzione illegale di amianto in una proprietà pubblica e privata. Tra i reati non manca l’abuso edilizio. Per denunciare questi particolari reati vi rimandiamo agli approfondimenti:

Pubblicato da Anna De Simone il 24 dicembre 2017