Abuso edilizio, come fare la denuncia

abuso edilizio denuncia

Abuso edilizio, come fare la denuncia in anonimato o con la sottoscrizione nominativa. Come presentare l’esposto alla Questura, al Comune e alla Regione.

Come si denuncia un abuso edilizio

Quando ci troviamo davanti a scempi urbani abusivi, le domande che possono sorgere sono tante. A chi bisogna fare la segnalazione di un casa costruita abusivamente? E’ possibile effettuare una denuncia per abuso edilizio in anonimato? E ancora, cosa possiamo fare per tutelare il territorio dagli abusi edilizi?

Oggi daremo una risposta a queste domande perché è importante attivarsi, soprattutto per le grandi opere di cementificazione. E’ importate imparare a riconoscere le case abusive così da poter fare denunce ponderate.

Dove si denuncia un abuso edilizio

I responsabili degli abusi edilizi non sono ne’ i Carabinieri, ne’ la Polizia: per denunciare un abuso edilizio dovete rivolgervi ai vigili urbani seguendo un intero iter.

Abusivismo edilizio e consumo del suolo

Se il consumo del suolo continua in questa direzione, nei prossimi 20 anni, in Italia, la superficie di terra occupata dalle aree urbane, crescerà di circa 600.000 ettari. Questa stima non vi spaventa? Pensate che nel territorio italiano si registrano 6.400 chilometri quadrati di terreno consumati ogni giorno. La regione più cementificata d’Italia è la Lombardia ma la maggior parte di abusi edilizi si verifica in Campania.

Passare all’azione è d’obbligo e in questa pagina scopriremo come fare una denuncia per abuso edilizio in anonimato o sottoscritta con il proprio nominativo.

Come denunciare un abuso edilizio

Prima di procedere con la denuncia, assicuratevi che “il sospettato” sia davvero responsabile di un’irregolarità.

Come capire se una casa è abustiva

Documentatevi sul territorio interessato dalla nuova costruzione edilizia, vi basterà recarvi all’ufficio tecnico del vostro comune di residenza per richiedere la documentazione relativa al piano urbanistico.

Con questa documentazione alla mano, sarà facile capire se quel territorio era edificabile o meno. Fate una fotocopia della documentazione mostrata dall’ufficio tecnico e studiatela attentamente. Soffermatevi sulle zone che possono conseguire il permesso di costruzione (zone edificabili), sulle divisioni catastali ed eventualmente sul calcolo della superficie edificabile. Spesso gli abusi edilizi riguardano “solo” un “allargamento illecito” e non una costruzione ex-novo.

In caso di permesso di costruire illecito

Se il responsabile dell’abuso edilizio ha avuto un “permesso per costruire” ma dalla documentazione rilasciata al comune risulta chiaro che si tratta di un permesso illecito, allora la questione deve essere segnalata all’Ufficio Urbanistica e Topomastica mediante una contestazione sul rilascio di un permesso di costruzione non in linea con il piano urbanistico.

Denunciare un abuso edilizio

Se l’abuso edilizio da denunciare non ha avuto alcun permesso, dopo aver effettuato le indagini con documentazione e piano urbanistico alla mano, è possibile rivolgersi al comando dei Vigili urbani del Comune interessato dall’abuso.

Presso il comando dei Vigili Urbani sarà possibile controllare la presenza di un cartello d’impresa.

Qualora questo non fosse presente, avete già tutti gli estremi per procedere: l’assenza del cartello d’impresa è già reato punibile con ammenda e le autorità di competenza non sono ne’ i carabinieri, ne’ la Polizia di Stato, per procedere dovrete presentare la denuncia alla sezione Sorveglianza Edilizia della Polizia Municipale.

Come denunciare un abuso edilizio, in sintesi

  • Assicuratevi che si tratti di un vero abuso edilizio controllando il piano urbanistico reperibile all’Ufficio Tecnico del vostro Comune di Residenza.
  • Se la costruzione illecita è avvenuta con regolare permesso rilasciato dall’Amministrazione locale, l’esposto va presentato all’Ufficio Urbanistica e Topomastica del Comune di Residenza.
  • Se l’abuso edilizio manca di permesso, rivolgetevi alla Polizia Municipale compilando l’esposto che sarà poi trasmesso al comune di riferimento, al Questore, al Commissario di Pubblica Sicurezza e a tutte le autorità competenti. La denuncia di abuso edilizio sarà poi inoltrata agli uffici regionali.
  • Tale denuncia può essere effettuata anche in forma anonima, selezionando l’apposita casella dell’esposto.

Come denunciare un abuso edilizio in anonimato

E’ possibile denunciare un abuso edilizio in forma anonima. In questo contesto, al momento della denuncia, quando la polizia municipale vi consegnerà l’esposto da compilare, dovete barrare l’apposita casella per poter proseguire in anonimato.

Per una guida più specifica sulle denunce di abusivismo edilizio operate sul territorio della Campania, vi invitiamo a leggere la pagina: come denunciare un abuso edilizio a Napoli.

La Regione Campania ricorda:
La denuncia è un importante strumento di collaborazione da parte del cittadino che consente alla Regione di venire tempestivamente a conoscenza di reati in campo edilizio, ricordiamo comunque che il cittadino non ha alcun obbligo giuridico che gli impone di sporgere denuncia.

Pubblicato da Anna De Simone il 9 agosto 2017