Come creare una pianta da una pannocchia

Una pannocchia matura

Con il granturco quasi pronto alla raccolta nei campi, ecco una semplice idea per inventare un nuovo motivo verde adatto alla casa senza andare dal fioraio. Tutto quel che serve è una bella pannocchia matura, una vaso e un po’ di terra.

Se vi è possibile, fate un giro in campagna e procuratevi una bella pannocchia ben matura (mettevi d’accordo col contadino!) scegliendola possibilmente corta, grossa e con i grani bianchi anziché gialli. L’operazione dovrebbe risultare abbastanza facile perché proprio in questo periodo il granturco giunge a maturazione e le pannocchie fanno capolino dai fusti ormai rinsecchiti.

Appendete la pannocchia a testa in giù ad asciugare all’ombra, almeno per quindici giorni, fino a quando i grani saranno ben secchi. Prendete un normale vaso di terracotta, oppure una pentola di rame o di terracotta; se sul fondo del contenitore scelto non c’è foro di scolo, mettete un po’ di ghia ietta e di carbone di legna sminuzzato.

Mettetevi ora del terriccio (quello normale da vaso va benissimo) e piantate la pannocchia con la punta rivolta verso l’alto e copritela con circa 5 centimetri di terra. Premete sulla superficie per assestare il terriccio.

A questo punto innaffiate leggermente ogni giorno e ponete il vaso in buona luce ma non troppo al caldo. Dopo un po’ di tempo vedrete spuntare dalla pannocchia una bella pianta dalle lunghe foglie verdi, simile alla dracena, che se curata come le piante più importanti, durerà per tutto l’inverno.

Pubblicato da Michele Ciceri il 13 agosto 2012