Come coltivare l’orto sul terrazzo

orto sul terrazzo

Acquistare frutta e verdura dall’aspetto invitante non significa portare a casa un prodotto buono o genuino: le tecniche di coltivazione industriale possono essere piuttosto nocive. L’unica garanzia può darcela il nostro orto! Anche se non possediamo alcun appezzamento di terreno, ci sono valide alternative per poter coltivare l’orto in casa. Possiamo, per esempio, avvalerci della coltivazione in terrazzo o sul balcone.  Vediamo nel dettaglio come coltivare l’orto sul terrazzo, seguendo alcune indicazioni utili.

L’orto sul terrazzo, gli strumenti
Prima di intraprendere la coltivazione domestica, è bene organizzarsi con gli strumenti giusti. Cosa ci serve per poter coltivare l’orto?

  • Un vanghetto a manico corto per i travasi
  • Una forca a manico corto per arieggiare il terreno
  • Forbici da giardino
  • Guanti
  • Un telo da mettere sul balcone quando si fanno i travasi: per non sporcare
  • Innaffiatoio
  • Vasi
  • Qualche sacco di terriccio neutro
  • Compost o concime

L’orto sul terrazzo, indicazioni utili

  • Preferite vasi di terracotta per la loro perfetta traspirabilità.
  • Per i vasi che appenderete al balcone preferite invece la plastica, dato che risulta più leggera
  • Scegliete la plastica anche per tutte quelle verdure che dovrete trapiantare/raccogliere velocemente, come le insalate.

Cosa possiamo riciclare per il nostro orto?

  • Filo per legare, nastri, fili di alluminio, di cotone o di lana
  • Deiezioni di gallina: se non ne possedete acquistate del letame secco in pellet: valutate la possibilità di poter realizzare del buon compost con i rifiuti organici
  • Paglie di fieno per la pacciamatura e/o foglie secche e/o sfalci di giardino fatti essiccare
  • Bottiglie di plastica
  • Canne di bambù o canne lacustri: basta passeggiare lungo argini, fontanili, fiumi, corsi di acqua di origine paludosa per trovarne

Orto sul terrazzo, cosa piantare?
Se la vostra è la primissima esperienza, per il primo anno limitatevi a coltivare sul proprio terrazzo le piante aromatiche: sono semplici, non richiedono molta cura e hanno un’utilità immediata. Possono essere trapiantate anche tre tipi di aromatiche diverse nello stesso contenitore: rosmarino, timo e salvia per esempio. Ci sono poi altre aromatiche che possono essere coltivate come il basilico, il prezzemolo e la menta. A proposito di prezzemolo, in questo caso meglio coltivarlo da solo, dato che si tratta di un’aromatica invadente. Successivamente potrete iniziare con l’insalata, qualche piantina di zucchina e qualche pomodoro.

Ti potrebbe interessare anche l’articolo “Orto Urbano … anche in terrazzo!

Pubblicato da Anna De Simone il 27 settembre 2013