Come coltivare l’orto

orto

Possedete un piccolo pezzo di terra intorno alla propria abitazione? Potrebbe essere una buona idea  ricavarne un orto. Avere ortaggi e piante aromatiche di propria produzione rappresenta una fonte di risparmio economico. Ma non solo! Un piccolo orto tutto nostro ci permette di poter mangiare cibi freschi e genuini, non trattati con pesticidi, conservanti e altre sostanze chimiche. Sarà possibile seminare tutto l’anno e questo dipenderà dal ciclo di vita delle varietà scelte. A tal proposito ecco come coltivare l’orto seguendo alcune indicazioni utili.

Lo spazio necessario per l’ orto dipende da quanto vogliamo togliere al resto del giardino e dalle proprie esigenze: con 40 mq di terreno la produzione estiva dell’orto soddisferà tranquillamente le esigenze di 4 persone.

Come deve essere l’orto?

  • Ben esposto al sole, preferibilmente orientato da est a ovest
  • Riparato dal vento e dalle intemperie invernali, specialmente dalle gelate.
  • Recintato lungo il perimetro per proteggere le piante.

Cosa occorre per coltivare l’orto?
La giusta attrezzatura faciliterà certamente tutte le operazioni di coltivazione e di manutenzione: servirà una motozappa per rigirare e sminuzzare il terreno in breve tempo, oltre agli attrezzi comuni da giardino come la zappa, la vanga e il rastrello.

Come coltivare l’orto, indicazioni utili

  • Frazionare la semina durante tutto l’anno, stabilendo un’agenda al principio di ogni annata: per avere un’idea più precisa dei periodi di semina è consigliabile consultare un calendario apposito
  • Ottimizzare lo spazio ricorrendo anche a coltivazioni verticali: basta usufruire di pareti e recinzioni esposte al sole per far sviluppare specie rampicanti come piselli, fagiolini o zucche, etc.
  • Attrezzarsi con un rubinetto per l’irrigazione
  • Annaffiare l’orto al tramonto oppure al mattino presto, per evitare sbalzi termici alle piante e sprechi d’acqua causati dal calore che fa evaporare l’acqua prima che raggiunga le radici
  • Sui terreni sabbiosi irrigare più frequentemente: assorbono più acqua,
  • Sui terreni argillosi, innaffiare con più parsimonia per evitare ristagni d’acqua

Come coltivare l’orto, la semina
Potete procedere con la messa a dimora delle piantine che acquisterete nei vivai: le piantine degli ortaggi di stagione possono essere interrate anche a meno di 20 centesimi l’una.
In alternativa potete procedere alla semina: nei vivai sono in vendita bustine di semi. La semina va fatta preventivamente in piccoli vasi per poi essere interrate nel giusto periodo.

Pubblicato da Anna De Simone il 4 novembre 2013