Come coltivare le patate in casa

Sul balcone di casa o in terrazza, grazie alla coltivazione in vaso, è possibile allestire un ricco orto. Non c’è stagione che regga alla bontà delle patate. Allora perché non armarsi di terriccio e coltivare le patate proprio a casa nostra? Se pensate che nella vostra veranda il terriccio possa sporcare troppo, per coltivare le patate, potete scegliere della segatura!


Come coltivare le patate. L’occorrente
Un bidone o una cassa
Terriccio o segatura
Patate da seme

Come coltivare le patate. La procedura
Prendete un bidone da circa cinquanta litri, riempitelo per 1/4 di un buon terriccio e compost. In questo bidone, su più strati, cresceranno le vostre patate da seme. Le patate per poter essere piantate devono presentare la gemma. Se non la presentano, ponetele alla luce per 3 o 4 giorni fino a quando non compariranno le gemme da un colore verde tenue.

Prendete le patate gemmate, tagliatele a metà e ponetele nel terriccio con le gemme rivolte verso l’alto. Il terreno deve essere sempre umido ma senza alcun ristagno così da non far marcire le patate. Man mano che la pianta cresce sarà necessario aggiungere del terriccio così da tenere sempre coperte le radici che si accrescono intorno alla patata.

Quando le piante smetteranno di crescere, cioè dopo circa tre mesi, noterete che le foglie cambieranno la loro colorazione: la vegetazione delle foglie passerà dal verde al giallo. A questo punto le vostre patate saranno pronte e non vi resterà che raccoglierle!

Pubblicato da Anna De Simone il 6 giugno 2012