Come accendere un forno a legna

Come accendere un forno a legna

Come accendere un forno a legna: consigli su come si accende un forno a legna, istruzioni per l’uso e suggerimenti per mantenere la temperatura.

Se hai comprato un nuovo forno a legna, è lecito chiedersi come farlo funzionare, se esistono istruzioni all’uso specifiche su come attivare la fiamma per cuocere pizza, pane e focacce. In questo articolo ti spiegherò come accendere un forno a legna seguendo semplici precauzioni d’uso.

Come accendere il fuoco in un forno a legna nuovo

Premesso che non esiste un rodaggio e l’unica precauzione che devi prendere in caso di forno a legna nuovo, mai usato è quella di leggere le prescrizioni del produttore e assicurarti che la camera di combustione sia priva di residui della lavorazione o di imballaggio. Fatto questo, per accendere il fuoco nel tuo forno a legna nuovo di zecca, non dovrai fare niente di diverso dai successivi impieghi.

Che sia un forno a legna da giardino, un forno a legna per pizze, un forno a legna portatile o fatto in materiale refrattario, le istruzioni per l’avviamento della fiamma e il mantenimento della temperatura non cambiano.

Legna da usare nel forno

E’ vero che i fumi sprigionati vengono risucchiati dalla ciminiera o dall’apposito sistema di areazione, tuttavia per la cottura nel forno a legna bisogna usare solo legno vero, di cui conosci la provenienza.

Se non sai da dove viene il legno, potresti introdurre involontariamente del materiale inquinante che con la combustione entrerebbe in diretto contatto con i tuoi alimenti.

Niente legno di pellet, legno di traversine, legno lavorato, dipinto o impregnato. Usa solo legno naturale… per accendere il fuoco del forno a legna dovrai fare a meno anche delle diavoline o della carta di giornale. Allora come fare? Con le nostre istruzioni!

Come accendere un forno a legna

Per avviare il fuoco dovrai usare legnetti molto stagionati e sottili, se conosci una falegnameria in zona, chiedi agli operai degli scarti di legno non trattato.

In alternativa organizzati con dei bastoncini di legno non trattato, da conservare in un luogo asciutto e caldo. Non è difficile trovarli in commercio nei periodi invernali, tuttavia se vuoi cucinare una pizza nel forno a legna in piena estate, puoi sfruttare la compravendita web dove una cassa da 7 kg di legno stagionato di faggio in listelli (legno naturale e certificato, adatto per il forno a legno) si trova facilmente e viene spedita in 24 ore, l’unica controindicazione è il prezzo che si aggira intorno ai 16 euro. Per tutte le informazioni ti rimando a pagina ufficiale Amazon dedicata ai “listelli di faggio naturale“.

Se hai la pazienza di rompere tu la legna, puoi acquistare listelli più grossi a un prezzo inferiore: 30 kg di legna di faggio da ardere, per forno, si comprano su Amazon con 18,50 euro. Ma questi listoni sono troppo grandi per avviare il fuoco, quindi dovrai tagliarli con un accetta, non sarà difficile perché trattandosi di legna molto secca, è anche tenera da tagliare con un piccolo spaccalegna. Per tutte le informazioni sui listelli di legno “economicamente più convenienti” ti invito a visitare “questa pagina Amazon“.

Se abiti in aperta campagna, puoi avviare il fuoco con delle fascine secche adeguatamente preparate. In concomitanza, puoi raccogliere e usare erba secca (non trattata), aghi di pino e altri prodotti naturali ben secchi.

Una volta ottenuti i listelli o le fascine di legno secco, come fare?

Il fuoco si accende appena sulla bocca del forno, il motivo? In questa zona entra abbastanza ossigeno per alimentare la fiamma. Una volta accesi i listelli più piccoli (o le fascine secche), aggiungi legnetti di maggiore spessore così da formare le prime braci.

Questo primo passo è cruciale perché ti dà la garanzia che anche più avanti, il fuoco non si spegne! Fallo con attenzione.

Una volta ben avviato, il fuoco va spostato all’interno e dovrai continuare ad alimentarlo con legna da ardere molto secca.

La legna da ardere secca scalda molto velocemente formando un bel letto di brace. Nella prima parte di accensione del forno a legna lo sportello dove rimanere aperto.

Se il forno a legna è molto grande, tipo un forno a legna da pizzeria, dovrai poi aspettare circa 2 – 3 ore per far riscaldare l’intera camera di cottura.

Quando capire se il forno è caldo? Se non hai un termometro, puoi osservare le pareti del forno: la volta del forno in materiale refrattario inizia a cambiare colore quando le temperature superano i 300 °C. Quando le pareti sbiancano, lascia le braci attive sul fondo del forno e inizia la cottura della tua pizza o delle focacce.

Può essere utile: come sistemare la legna nel camino

Pubblicato da Anna De Simone il 6 luglio 2018