Cocciniglia del limone

Cocciniglia del limone

Cocciniglia del limone: rimedi per eliminare la cocciniglia bianca su limone e altri agrumi. Trattamento fai da te e prodotti specifici.

Cocciniglia cotonosa e cocciniglia bianca del limone

La cocciniglia cotonosa e la cocciniglia bianca del limone sono due parassiti diversi ma che hanno molto in comune, tanto che possono essere eliminati dai medesimi trattamenti.

Il primo, la cocciniglia cotonosa, noto scientificamente come Icerya purchasi, è un insetto fitofago che attacca agrumi e piante ornamentali, appartiene all’ordine dei Rhynchota Homoptera Sternorrhyncha ed è più presente nel giardino che nell’orto.

Il secondo, la cocciniglia bianca del limone (Aspidiotus nerii) è, analogamente un insetto appartenente all’ordine dei Rhynchota Homoptera Sternorrhyncha, attacca soprattutto gli agrumi (da qui il nome comune cocciniglia del limone) danneggiandone i frutti, si ritrova spesso nell’orto, nel frutteto e nel giardino ornamentale, può infestare: oleandri, olivi, aucuba, edera, agave, acacia, palma, asparago, carrubo…. Entrambi i tipi di cocciniglia sono caratterizzati da uno scudetto protettivo che rende inefficaci molti pesticidi ad ampio spettro.

Cocciniglia del limone, sintomi e danni

La cocciniglia del limone attacca rami, foglie e frutti, provocando un rapido deperimento della pianta.

La cocciniglia del limone può essere notata soprattutto sulla pagina inferiore delle foglie di agrumi e ne causa ingellimenti localizzati, disseccamenti e filloptosi.

La cocciniglia del limone attacca anche i frutti (mandarini, aranci, limoni…) e, in questo contesto, i sintomi più eclatanti vedono incrostazioni ben evidenti. I frutti colpiti presentano dei punti non pigmentati, in particolare, nel caso del limone, il frutto appare con punteggiature verdi: le macchie verdi sul limone sono il segno lasciato dall’insediamento della cocciniglia.

Anche un’infestazione leggera può causare una perdita del valore commerciale del limone in quanto i frutti ne rimangono compromessi.

Il sintomo più eclatante della cocciniglia cotonosa, invece, è la presenza della fumaggine. La cocciniglia cotonosa (icerya purchasi), metabolizzando la linfa delle piante che attacca, produce la melata che a sua volta genera fumaggine. Anche se i sintomi e i parassiti del limone appena descritti sono diversi, il trattamento è lo stesso.

Come eliminare la cocciniglia del limone

Tra i rimedi più efficaci per eliminare la cocciniglia del limone (sia essa la cocciniglia bianca, sia essa la cocciniglia cotonosa), spicca l’olio bianco o olio minerale. L’olio bianco o olio minerale è un prodotto ammesso in agricoltura biologica ma non per questo bisogna esagerare con dosi e somministrazioni: per il trattamento, attieniti a ciò che è riportato sulla confezione del prodotto.

Dove comprarlo? L’olio minerale è facile da trovare in commercio, puoi comprarlo sfruttando la compravendita online oppure nei garden center o nei consorzi agrari, vivai, negozi di articoli agrotecnici… E’ commercializzato dalla Bayer, Zapi, Kollant,Cifo, Ufo…. tra i vari prodotti presenti sul mercato, ti segnalo l’olio bianco minerale Cifo: una confezione da 500 ml, su Amazon, si compra al prezzo di 13,90 euro con spese di spedizione comprese nel prezzo. Per tutte le informazioni sul prodotto ti invito a visitare la pagina ufficiale Amazon: Cifo Oleosan Plus.

L’olio minerale è il rimedio anticocciniglia per eccellenza in quanto, altri insetticidi ad ampio spettro, non riescono a penetrare lo scudo rigido dell’insetto che così sopravvive a ogni tentativo di trattamento.

Tra i rimedi naturali per eliminare la cocciniglia figura: una miscela data da acqua calda e sapone di Marsiglia (poco efficace contro la cocciniglia, più indicato contro gli afidi), una miscela data da acqua e alcol (efficace per attenuare i danni dell’infestazione) e macerati di ortica (per niente efficaci).

Cocciniglia su limone in vaso: rimedi e trattamento

Nel caso di limone in vaso colpito da cocciniglia, ti consiglio un trattamento fai da te preliminare che servirà a disinfettare la pianta al fine di limitare i danni provocati dalla cocciniglia. Cosa fare? Prima di irrorare olio bianco, spruzza su tutta la chioma della pianta, una soluzione data da 50% di alcol etilico (a uso alimentare) e 50% di acqua.

L’alcol è un rimedio naturale utile per eliminare la cocciniglia ma, da solo, risulta efficace solo in caso di leggerissime infestazione: ha più che altro effetti disindettanti! Ne consigliamo l’uso proprio per attenuare i danni che la cocciniglia causa sulla pianta, quindi più per uno scopo ornamentale che per debellare i parassiti. Poi fai attenzione: a seguito dell’applicazione della miscela “alcol + acqua”, attendi 3 – 4 ore prima di eseguire il trattamento con olio minerale.

Per altre informazioni: rimedi contro la cocciniglia.

Pubblicato da Anna De Simone il 25 luglio 2018