Cisco partner tecnologico del Milano Expo 2015

Per l’Expo 2015 sarà la Cisco il partner tecnologico che avvalendosi di una rete IP di futura generazione, darà vita alla cosiddetta Digital Smart Cities del futuro. L’azienda dovrà trasformare il sito dell’Expo 2015, in una città intelligente, una vetrina digitale interconnessa con ogni utente.

Vi abbiamo già parlato dei partner ufficiali che sono già stati selezionati per l’Esposizione internazionale di Milano. La Cisco era tra questi ma solo a fine febbraio l’azienda ha lanciato l’annuncio ufficiale e ha fatto luce su come ricoprirà il prestigioso incarico. La Cisco, avvalendosi di una connessione smart dall’innovativa architettura, allestirà una città migliore, non solo interconnessa con l’intera comunità ma anche più sostenibile.

I visitatori dell’Expo 2015, grazie a Cisco potranno sperimentare la sicurezza, l’organizzazione ma anche l’efficienza energetica di una gestione più sostenibile e l’assistenza sanitaria di una città digitale.

I partecipanti avranno la possibilità di esplorare la Digital Smart Cities ma anche di connettersi, collaborare e condividere i loro contenuti digitali nel mondo. Ciò sarà reso possibile dalle tecnologie di Cisco basate sulla localizzazione dei servizi su dispositivi mobili.

Le tecnologie che Cisco introdurrà con l’Expo 2015, hanno tutte le potenzialità per cambiare la qualità della vita urbana. Un esempio? La Cisco HealthPresence, stazioni che consentiranno l’assistenza medica a distanza, tramite video ad alta definizione. Tali stazioni saranno installate presso il sito dell’Expo 2015, sono dei veri e propri sistemi medici e clinici di trasmissione dati a banda larga.

Dall’assistenza sanitaria si passa al risparmio energetico con EnergyWise, una parte integrante della rete. EnergyWise è il servizio che misura il dispendio di energia di tutti i dispositivi. Con il monitoraggio si potrà garantire una migliore efficienza energetica così da ridurre gli sprechi e rispettare le politiche di sostenibilità che saranno le protagoniste dell’Expo 2015.

Pubblicato da Anna De Simone il 9 marzo 2012