Caraffe filtranti

Le caraffe filtranti sono state spesso al centro di dibatti. In un primo momento sono state additate come “poco sicure”, “dannose” ma in seconda istanza, studi condotti da laboratori universitari e non, hanno dimostrato la salubrità delle caraffe filtranti, esse sono sicure per l’uomo e salvaguardano l’ambiente.



Avete mai pensato a quanta plastica PET produciamo con il consumo di acqua in bottiglia? O ancora, vi siete mai soffermati a pensare quanto spendete per acquistare la vostra acqua minerale? Secondo l’ultimo rapporto ISTAT una famiglia italiana arriva a spendere  247 euro all’anno, circa 21 euro al mese!

Le caraffe filtranti sono sicure?
Le caraffe filtranti sono dispositivi destinate al trattamento dell’acqua per il consumo umano e tutti gli apparecchi filtranti in commercio devo essere conformi a quanto previsto dal DM 25 del 27 febbraio 2012. Il decreto, introdotto dal Ministero della Salute, garantisce la salubrità delle caraffe filtrante oggi in commercio. Insomma, le variazioni di composizione dovute alla filtrazione, non influiscono sulle caratteristiche igieniche e di sicurezza dell’acqua e neppure sulla sua qualità microbiologica. A sostenerlo è anche il laboratorio dell’Università di Bologna.

Quanto costano le caraffe filtranti?
Il prezzo può oscillare molto da prodotto in prodotto, un fattore determinante è la capacità della caraffa filtrante, più sarà grande e più costerà. Per esempio, una caraffa filtrante Brita da 2,3 litri, munita di quattro filtri, ha un prezzo di 29,99 €. Ogni filtro riesce a trattare 100 litri d’acqua nell’arco di un mese. Così ogni giorno è possibile avere 3 litri freschi di acqua filtrata.

Facciamo due conti
Con 30 euro -il prezzo della caraffa filtrante Brita-, acquistiamo una caraffa e 400 litri d’acqua da bere in quattro mesi. Secondo la stima ISTAT, una famiglia arriva a spendere 20,66 € al mese per l’acqua in bottiglia, ciò significa che il prezzo della caraffa filtrante sarà ammortizzato già nei primi due mese successivi all’acquisto della caraffa. Per chi non vuole prendersi la briga di acquistare i filtri, può prendere una caraffa filtrante munita di una scorta per uno o due anni. Per le famiglie numerose, sono disponibili caraffe filtrante dalla capacità fino a 10 litri!

Cosa fa una caraffa filtrante?
Migliora le caratteristiche e la qualità dell’acqua. Le modifiche apportate dalle caraffe filtranti non sono visibili a occhio nudo ma si sentono al palato: l’acqua diventa più dolce e abbondona quel classico sapore “quasi ferroso”, tipico del rubinetto. Non meno importante, ci fa risparmiare soldi e taglia emissioni, basta pensare al carburante emesso per il trasporto delle casse d’acqua e alla produzione di rifiuti PET.

Liscai o Gassata?
Per chi preferisce l’acqua con le bollicine il mercato offre apparecchi specifici, ne è un esempio la Macchina dell’Acqua Beghelli.

Pubblicato da Anna De Simone il 20 novembre 2012