Come riciclare le bucce di patate

patata con buccia al forno o fritta

Ricette con le bucce di patate: bucce di patate fritte in pastella o al naturale. Bucce di patate al forno o in padella. Consigli per la cottura e proprietà.

Gettare vie le bucce di patata è un vero peccato, soprattutto se sono state coltivate da noi o se provengono da agricoltura biologica. Il riciclo in cucina vede impiegate le bucce di patata in tisane per combattere la ritenzione idrica, in padella, al forno o fritte, con croccanti ricette. Il riciclo non prevede solo l’uso in cucina, le bucce di patate si possono riutilizzare anche in giardino come fertilizzanti. Insomma, le bucce di patate possono essere definite in molti modi eccetto come “rifiuti”.

Bucce di patate, proprietà

Molti dei nutrienti delle patate sono contenuti proprio nelle bucce. L’alto contenuto di potassio rende le bucce di patata perfette per la preparazione di tisane atte a combattere la ritenzione idrica.

Per la preparazione di una tisana drenante, a base di buccia di patata, basterà far bollire in 1/4 l d’acqua, le bucce di un paio di patate grandi. Poi bisognerà semplicemente filtrare bene e bere il decotto.

Le bucce di patate fanno male?

Se vi state chiedendo se la buccia di patate fa male, la risposta è no. La patata, così come la melanzana e il pomodoro, contiene composti tossici della famiglia dei glicoalcaloidi (soprattutto solanina). Questi composti, nella patata, sono concentrati nei germogli e nei fiori. Solo in misura ridotta nella polpa e nella buccia.

Diverse ricerche hanno dimostrato come la concentrazione di solanina possa aumentare quando le patate sono esposte al sole o quando producono germogli. E’ per questo motivo che è consigliato conservare le patate al buio, lontano dalla luce solare oppure usare dei prodotti in polvere che vadano a inibire la germinazione della patata così come spiegato nell’articolo come conservare le patate.

Come cucinare le bucce di patate

Le bucce delle patate possono essere riciclate anche in padella! Nella puntata del programma RAI “Uno Mattina in Famiglia” è stata realizzata una ricetta del tutto speciale, oggi ve la riproponiamo con qualche variante.

Bucce di patate fritte croccanti

Ecco gli ingredienti per preparare le bucce di patate croccanti.

  • Le bucce di 1 kg di patate bio
  • Sale
  • Peperoncino (opzionale)
  • Olio evo
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 fette di pane secco (vecchio di almeno 2-3 giorni!)
  • Rosmarino e/o formaggio pecorino (opzionale)

Asciugate grossolanamente le bucce di patate e tagliate il pane a cubetti.
In una padella scaldate 2 cucchiai d’olio e fate dorare il pane. Quando questo sarà croccante mettetelo da parte. Versate un altro cucchiaio d’olio, fate riscaldare e aggiungete lo spicchio d’aglio. Aggiungete le bucce di patate e fatele dorare, fin quando non saranno croccanti.

bucce di patate fritte

Condite le patate con sale, peperoncino e origano. Unite il pane e mescolate. Per guarnire, aggiungete qualche scaglietta di formaggio e del rosmarino tritato.

Bucce di patate al forno

Per un piatto più leggero, potete mescolare le bucce di patate con un filo d’olio d’oliva, sale e aglio in polvere. Porre il tutto nel forno per almeno 20 minuti.

Bucce di patate fritte in pastella

Ecco gli ingredienti per preparare le bucce di patate fritte in pastella.

  • Bucce di 3 patate grandi
  • 150 ml di acqua frizzante
  • 100 g di farina
  • 1 cucchiaino raso di lievito in polvere
  • olio per friggere quanto basta
  • sale, quanto basta
  • pepe fresco macinato (opzionale)

Prima di preparare le bucce di patate in pastella, tenetele a bagno in acqua fredda per almeno un’ora. In questo modo, la buccia perderà parte dell’amido rendendo più semplice la cottura.

Preparate la pastella prima mescolando gli ingredienti secchi (lievito, farina, lievito, sale e pepe) e poi, aggiungendo, lentamente, l’acqua frizzante. Amalgamate bene e, se il composto risulta troppo denso, aggiungete ancora un po’ d’acqua.

Fate asciugare le bucce e poi, poche per volta, immergetele nella pastella.

Friggete le bucce di patate in olio bollente per circa 4 minuti. Poggiatele su un tovagliolo di carta assorbente e servite rapidamente.

Patate con le bucce

Un modo più immediato per riciclare le bucce è quello di non sbucciare le patate e utilizzarle integre.

Vi piacciono le patate nella foto in alto? Prepararle è semplicissimo. Vi basterà lavarle bene e trafiggerle, nel senso della lunghezza, con uno stecco da BBQ (stuzzicadenti lungo). Con un coltello a lama sottile, tagliate la patata “a spirale” facendo scivolare la lama del coltello sullo stecco di legno centrale. In alternativa, fate ruotare la patata. Cercate di ricavare sezioni molto sottili che, alla fine del taglio, dovrete “allargare” e “distanziare” con un po’ di pazienza.

Prima di friggere o cuocere in forno le patate con la buccia, conditele con un filo d’olio, sale e, se lo desiderate, spezie come rosmarino, aglio in polvere, paprica, erba cipollina…

Come coltivare le patate

Sapete che potete avviare una piccola coltivazione di patate in casa? Magari sul balcone o in terrazza? Le patate, infatti, si possono coltivare anche in sacchi, una coltivazione verticale che può regalarvi diversi kg di prodotto in pochissimo spazio. Per tutte le informazioni vi invito a leggere la mia guida intitolata come coltivare le patate“.

 

Pubblicato da Anna De Simone il 11 febbraio 2018