Incenso, dove comprarlo

incenso dove comprarlo

Incenso, dove comprarlo: dove comprare l’incenso naturale, in granuli o bastoncini. Consigli sul tipo di incenso da scegliere. Proprietà e benefici.

Con il nome incenso si fa riferimento a una serie di resine oleose secrete da diverse piante. Non solo, il termine “incenso” deriva dal latino “incensum”, termine che rappresenta il participio passato del verbo “incendere” o bruciare”. Spesso, nel gergo comune, con la parola incenso si fa riferimento a qualsiasi essenza o materia vegetale da bruciare per liberare aromi nell’aria. Ne sono un esempio le foglie di salvia bianca, bruciate per purificare l’aria e nei rituali dei nativi americani.

In questa pagina parleremo di “incenso vero“, cioè della resina oleosa derivata dalla pianta dell’incenso, cioè estratta dalle piante del genere Boswellia.

Incenso, proprietà

Sono molte le piante che producono resine oleose, tra queste, la pianta di incenso per eccellenza appartiene al genere Boswellia, il suo nome scientifico è Boswellia sacra. L’incenso ricavato dalla “pianta dell’incenso” Boswellia sacra è anche noto con il nome di olibano.

L’olibano è famoso per le sue proprietà medicinali. La medicina complementare cinese vede l’impiego dell’incenso per le sue proprietà antinfiammatorie. Per le sue proprietà, l’incenso, in oriente, viene utilizzato nel trattamento di malattie come l’artrite reumatoide, l’asma e la dermatite atopica.

Le proprietà antinfiammatorie dell’incenso non sono solo riconosciute dalla medicina cinese. Una ricerca condotta in Germania, dall’University Saarbrucken, coordinata dal dottor Oliver Werz, ha esaminato gli effetti dell’incenso mettendone in evidenza i suoi effetti antinfiammatori. Secondo quanto appurato dai ricercatori, gli acidi boswellici sarebbero in grado di contrastare il processo infiammatorio inibendo determinati enzimi coinvolti nella risposta infiammatoria del nostro organismo.

Come usare l’incenso

Se vi state chiedendo come bruciare l’incenso, sappiate che potete bruciarlo puro o su carboncini, oppure, ancora, acquistare l’incenso su bastoncini.

L’incenso da bruciare può essere utilizzato sotto forma di grani, che bruciati su carboncini o puri, sviluppano fumi dal caratteristico odore. In commercio esistono degli specifici bruciatori d’incenso, tuttavia, potete usare anche una ceneriera parzialmente coperta con un piattino da caffè.

Bastoncini di incenso

La gran parte di bastoncini presenti sul mercato sono arricchiti con oli e profumazioni (naturali o talvolta sintetici). I bastoncini di incenso sono più facili da bruciare ma sono composti da sostanze più eterogenee. Per tutte le informazioni sui bastoncini di incenso e sul loro uso, vi rimando alla pagina dedicata: bastoncini di incenso.

Incenso, dove comprarlo

L’incenso si può comprare nelle botteghe dedicate alla compravendita di prodotti naturali, in alcune erboristerie, nei negozi di articoli esoterici, nei magic shop o sfruttando la compravendita online.

L’incenso è spesso usato semplicemente per profumare gli ambienti e sfruttarne le proprietà antibatteriche per purificare l’aria. Per questi scopi, per completezza vi rimando a un set di resine da incenso assortite, proposto su Amazon al prezzo di 22,32 euro con spedizione gratuita. Per tutte le info e le foto visitate “questa pagina“. 

Su Amazon e nei negozi specializzati vi sono set e raccolte anche più economiche, vi segnalo questa solo perché ho avuto modo di provarla ed è effettivamente naturale al 100% e di buona qualità, al contrario di alcune strane miscele resinose!

Chi è interessato all’acquisto del “vero incenso” o olibano (gli acidi boswellici sono un’esclusiva della pianta dell’incenso) può contare su un buon numero di offerte: sempre su Amazon, 150 grammi di incenso sacro dell’Oman si acquistano con 21,70 euro e spese di spedizione gratuite. Per tutte le info: Hojari della Boswellia Sacra.

Pubblicato da Anna De Simone il 11 febbraio 2018